Aloe vera: come coltivarla e utilizzarla

immagine

Camomilla è il nome comune della Matricaria chamomilla, erba spontanea nota per le sue proprietà calmanti e lenitive. La camomilla cresce nei prati e in aperta campagna ed è diffusa soprattutto in Asia e in Europa. E’ riconoscibile per i suoi fiori dal cuore giallo e dai petali bianchi, che tendono a rivolgersi verso il basso, oltre che per il suo caratteristico ed inconfondibile profumo.

Il suo nome scientifico, “Matricaria”, deriva dal latino “mater” (madre) e si riferisce all’utilizzo da sempre prettamente femminile di questa pianta, per la cura di se stesse e della propria famiglia. Si tratta di un'erba che ama i suoli umidi, che non teme l’esposizione al calore e ai raggi del sole. La camomilla normalmente fiorisce a partire dal mese di maggio fino al mese di agosto. La sua fioritura può prolungarsi anche fino alle prime settimane di settembre, nelle zone dal clima più mite.

I fiori di camomilla vengono raccolti durante la stagione estiva e lasciati essiccare all’aria, in luoghi asciutti e ventilati, per poi essere conservati all’interno di sacchetti di carta o di barattoli di vetro.

camomilla

Proprietà e utilizzi

Nei tempi antichi la camomilla era già utilizzata per calmare le nevralgie e per tenere sotto controlli i reumatismi articolari. Nell’antico Egitto la camomilla veniva utilizzata per combattere la febbre. La medicina naturale la indica come rimedio per allontanare la stanchezza.

I fiori di camomilla essiccati vengono utilizzati per la preparazione di infusi che ne sfruttano le proprietà benefiche. Essi contengono vitamina B1 e vitamina C, oltre a oli essenziali, ferro, fosforo, potassio, rame e zinco. Alla camomilla vengono attribuite proprietà antisettiche, calmanti, analgesiche, disinfettanti e rilassanti. Essa favorisce l’eliminazione da parte dell’organismo delle tossine e dei gas intestinali.

Per quanto riguarda gli usi esterni, la camomilla ha proprietà cicatrizzanti, emollienti e antinfiammatorie. Garze imbevute di infuso tiepido di camomilla vengono frequentemente utilizzate per calmare il rossore oculare e per dare sollievo agli occhi affaticati. Per le sue proprietà lenitive e decongestionanti, la camomilla è utilizzata nella preparazione di cosmetici per uso esterno. Il suo infuso è in grado di ravvivare i riflessi dei capelli chiari e può essere utilizzato per l’ultimo o il penultimo risciacquo dei capelli dopo lo shampoo.

L’infuso di camomilla può essere impiegato come collutorio in caso di gengiviti, ascessi e irritazioni del cavo orale. La camomilla è tra le erbe il cui infuso è considerato efficace per assicurare un buon riposo notturno e combattere l’insonnia. Una tisana alla camomilla può essere utile per alleviare i dolori mestruali e il mal di stomaco, oltre che per favorire la digestione e in caso di malattie da raffreddamento. L’infuso tiepido di camomilla, infine, può essere applicato sulla pelle con l’aiuto di una garza nei punti del viso e del corpo che presentino lievi irritazioni, al fine di alleviarle.

Marta Albè

geronimo stilton

Trocathlon

Torna il mercatino dell'usato di Decathlon che fa bene all'ambiente e al portafogli

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Riprende il massacro dei delfini nella baia della ...
COLORARE CON L'ACQUA: come fare la carta marmorizz...
 

Commenti 17

Ospite - Viviana il 04 11 2012

la pianta deve avere almeno 4 anni. Io uno la arborescens di qualità superiore

0
la pianta deve avere almeno 4 anni. Io uno la arborescens di qualità superiore :)
Ospite - Viviana il 04 11 2012

sorry, uso

0
sorry, uso :)
[...] http://blog.greenme.it/radici/aloe-vera-come-coltivarla-e-utilizzarla/ [...]
Ospite - nora rossi il 25 02 2013

è dalle radici o dalle foglie che si ricava il gel per fare il sapone? grazie

0
è dalle radici o dalle foglie che si ricava il gel per fare il sapone? grazie
Ospite - Serenella il 01 07 2013
serenella

Mi è stata regalata una piantina di aloe quanto va bagnata ! Le foglie diventano marroni
ma non è secca , cosa devo fare !
Grazie Serenella

0
Mi è stata regalata una piantina di aloe quanto va bagnata ! Le foglie diventano marroni ma non è secca , cosa devo fare ! Grazie Serenella
Ospite - gioia il 27 09 2013

devi darle pochissima acqua!!! d'estate una volta a settimana, le altre stagioni una volta al mese!!

0
devi darle pochissima acqua!!! d'estate una volta a settimana, le altre stagioni una volta al mese!!
Ospite - Guido Cilio il 09 05 2014
Guido Cilio

Buongiorno ,vorrei sapere le infiorescenze dell'aloe, una volta secche, devono essere staccate dalla pianta? Grazie.

0
Buongiorno ,vorrei sapere le infiorescenze dell'aloe, una volta secche, devono essere staccate dalla pianta? Grazie.
Ospite - anna il 04 08 2014
può essere un aiuto per la psoriasi?grazie anna

Per favore può dirmi se potrebbe aiutare i malati di psoriasi?grazie anna

0
Per favore può dirmi se potrebbe aiutare i malati di psoriasi?grazie anna
Ospite - Gianluca il 21 03 2015

Salve ho notato che dalla stessa piantina di aloe presa circa 4 anni fa, dopo essersi riprodotta in vaso e poi in più vasi, in base a quale terrazza del mio appartamento sono
state posizionate, hanno assunto con il tempo colorazioni diverse!!
Cioe' sembrano quelle della terrazza a nord est sono più scure e più malaticce rispetto
A quelle della terrazza a su est che hanno un colorito verde vivo è più rigogliose.
E premetto che ho usato lo stesso tipo di terriccio e tra le 2 terrazze c'è una distanza
di appena 4 metri circa.
Quale potrà essere il motivo?
Grazie saluti
Gianluca

0
Salve ho notato che dalla stessa piantina di aloe presa circa 4 anni fa, dopo essersi riprodotta in vaso e poi in più vasi, in base a quale terrazza del mio appartamento sono state posizionate, hanno assunto con il tempo colorazioni diverse!! Cioe' sembrano quelle della terrazza a nord est sono più scure e più malaticce rispetto A quelle della terrazza a su est che hanno un colorito verde vivo è più rigogliose. E premetto che ho usato lo stesso tipo di terriccio e tra le 2 terrazze c'è una distanza di appena 4 metri circa. Quale potrà essere il motivo? Grazie saluti Gianluca
Ospite - andrea il 19 06 2015
l hai detto tu stesso...: l esposizione!!

l hai detto tu stesso...: l esposizione!!

0
l hai detto tu stesso...: l esposizione!!
Già registrato? Login qui
Ospite
Martedì, 23 Ottobre 2018
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram