Opere d’arte senza alberi: un monito contro la deforestazione

Immaginare un mondo senza più alberi, per sensibilizzare le persone non solo riguardo alla bellezza di un paesaggio verde e boscoso ma anche – e soprattutto – riguardo all’importanza della vegetazione per la sopravvivenza stessa del genere umano e del nostro Pianeta, con l’obiettivo contrastare la piaga della deforestazione.

Ecco l’idea di uno scienziato dell’Università di Edimburgo, Iain Woodhouse, che ha ricreato sul suo blog dei famosi dipinti cancellando tutti gli alberi presenti in essi. Qui di seguito troverete i quadri con le modifiche di Woodhouse e, per poter fare un confronto, le tele originali.

Le opere “modificate” sono Olivi sotto il sole di Vincent van Gogh, Una domenica pomeriggio sull’isola della Grande-Jatte di Georges Seurat e Il carro da fieno di John Constable. Il quadro che vedete qui sopra è il “nuovo” van Gogh, spogliato di tutti i suoi ulivi.

Ecco invece il van Gogh originale:

immagine

Il quadro di Seurat “modificato”:

immagine

E il quadro di Seurat in originale, con i suoi rigogliosi alberi verdi:

immagine

Infine, il quadro di Constable “modificato”:

immagine

E il quadro di Constable nella sua versione originale:

immagine

Di certo si tratta di un’idea molto creativa e innovativa. Voi cosa ne pensate? Credete che intervenire in questo modo su delle tele famose possa essere un modo efficace per accendere i riflettori sul tema della deforestazione e sensibilizzare l’opinione pubblica?

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Sparkasse Green

La banca punta alla sostenibilità ambientale

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook