Nasce Hortus Urbis, un orto condiviso nel Parco Regionale dell’Appia Antica

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se vivete a Roma potreste essere interessati a questo appuntamento green: domenica 25 marzo avranno inizio le attività per la trasformazione di un’area verde in abbandono situata lungo il corso dell’Almone, nel cuore del Parco Regionale dell’Appia Antica, in un orto condiviso, uno spazio che diventerà patrimonio comune dei cittadini e potrà fungere da cornice alle loro attività sociali, ludiche, lavorative e ricreative. Quale modo migliore per festeggiare l’arrivo della primavera?

Il tema del progetto, promosso congiuntamente da Zappata Romana – il sito internet che dal 2010 contribuisce a diffondere e a promuovere l’esperienza degli orti e dei giardini condivisi nella Capitale – e dal Parco Regionale dell’Appia Antica, con il patrocinio dell’XI Municipio e della Provincia di Roma, è l’orto antico romano, da cui il suggestivo nome Hortus Urbis. All’iniziativa hanno aderito e contribuito tantissime realtà diverse, tra associazioni, gruppi attivi sul territorio, semplici cittadini e cultori e appassionati di orti e giardini condivisi.

Per domenica 25 marzo sono previsti sia i primi lavori di sistemazione dell’area verde che l’avvio delle attività dedicate ai bambini e alle famiglie. Si comincia nella mattinata, con iniziative pensate appositamente per i bambini dai 3 ai 12 anni e per i loro genitori: L’orto che verrà, a cura dei giovani illustratori dello Studio Arturo, in cui i bambini saranno chiamati a immaginare come si presenterà l’orto una volta germogliati i semi, e Bombe di semi, a cura dei Guerrilla Gardeners, con la produzione di palline di terra argillosa e di semi destinati a far rifiorire gli spazi verdi abbandonati della città.

Le attività ludiche ed educative proseguiranno anche nelle domeniche successive con laboratori che avranno come temi principali la natura, l’alimentazione e la cultura e che saranno organizzati, di volta in volta, in collaborazione con associazioni e gruppi attivi sul territorio. Nel pomeriggio del 25 marzo ci sarà anche un baratto di semi tra i cultori degli orti e dei giardini, professionisti e semplici amatori, e avrà luogo la piantumazione di un albero da frutto.

Se volete saperne di più o partecipare alle iniziative del 25 marzo: [email protected]www.zappataromana.net

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook