Acque contaminate da farmaci: dalla Svezia una possibile soluzione

persico 0

Ricordate la ricerca su pesci e inquinamento da farmaci condotta da alcuni scienziati dell'Università di Umea, in Svezia, e i cui risultati sono stati pubblicati recentemente sulla rivista Science? Ne avevamo parlato appena qualche giorno fa: un team di studiosi aveva osservato che i persici, una volta esposti ai residui di ansiolitici e antidepressivi (che finiscono nelle acque attraverso la rete fognaria), diventavano più aggressivi e voraci.

Ebbene, sempre dalla Svezia, stavolta dal KTH Royal Institute of Technology di Stoccolma, arriva una possibile soluzione: l'uso di una nuova tecnica nella depurazione delle acque reflue.

Il team di ricercatori guidato dal professor Andrew Martin ha applicato la cosiddetta distillazione a membrana al trattamento delle acque di scarto, separando i residui farmacologici dall'acqua con l'aiuto del calore, in un processo basato sul teleriscaldamento. Cercando di non scendere in dettagli troppo tecnici (nei quali mi perderei, non avendone la giusta conoscenza e competenza...), la procedura è di questo tipo: le acque reflue vengono "trasformate" in vapore acqueo, che viene fatto passare attraverso una membrana sottile e impermeabile, per poi essere raffreddato su un piatto di condensazione. I ricercatori hanno osservato che i residui farmacologici condensano da un lato della membrana e l'acqua depurata dall'altro, separandosi.

Il processo di distillazione a membrana è stato efficace con tutti i farmaci testati, con un'unica eccezione, che è al momento allo studio del team. Tuttavia, per quanto i risultati spingano ad essere ottimisti, non esiste ancora una tecnologia in grado di riproporre questo processo di depurazione su larga scala. Il nostro auspicio è che, una volta imboccata la giusta direzione, la ricerca possa continuare e progredire, per cercare di far fronte ad un problema - quello della contaminazione delle acque - che rischia di avere conseguenze disastrose sugli ecosistemi.

germinal bio

Germinal Bio

Germinal Bio contribuisce a rigenerare i boschi veneti colpiti dalla tromba d'aria

hcs320

Eivavie

Come depurare l'acqua del rubinetto con i filtri in ceramica

SOS raccolta differenziata: la carta e il cartone
In Antartide trovato un meteorite di 18 kg
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Martedì, 21 Maggio 2019
corsi pagamento
seguici su facebook