3 giugno: arriva la giornata mondiale del turismo responsabile

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ogni 2 giugno, è la Giornata Mondiale del Turismo Responsabile! Giunta alla settima edizione, è organizzata dalla “Coalition Internationale pour un Tourisme Responsable” attiva in 55 Paesi con l’obiettivo di informare, di educare e di convincere i principali operatori del settore (professionisti, governi, ONG nazionali e internazionali), dell’importanza del concetto di Turismo Responsabile.

Quest’anno però la Giornata Mondiale del Turismo Responsabile si festeggerà con un giorno di ritardo, il 3 giugno.

Ogni anno vengono scelti un tema specifico e un paese al centro della tavola rotonda.

Il tema di quest’anno sono le isole, come possibili laboratori di turismo sostenibile: gli incontri saranno dedicati a questioni relative alla governance nelle isole e le varie problematiche legate a questi temi.

I paesi al centro della discussione sono le “Iles Vanille” (o Vanilla Islands, le Isole “Vaniglia”), ovvero Maurice, Réunion, Seychelles, Madagascar, Comores, Mayotte, ambienti insulari fragili soggetti a problemi ambientali e culturali di rilievo, spesso messi a rischio dal turismo di massa, in cui è necessario conciliare il turismo e lo sviluppo sostenibile del Paese.

L’evento principale si terrà a Parigi ma sarà trasmesso in tutto il mondo con eventi paralleli in differenti Paesi.

Per informazioni: www.coalition-tourisme-responsable.org

Passeggero Leggero è anche su Facebook

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook