Pale di Fico d’India in Padella: Nopales saltati con aglio, zenzero e peperoncino

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nopales saltati con aglio, zenzero e peperoncino. Pale di Fico d'India in Padella!

Ecco il carrello smart per la spesa

Sono passati quasi tre anni (!) da quando ho scritto il mio primo articolo sulle pale di fico d’India e sul fatto che siano un cibo gustoso e facilmente reperibile. Nello stesso articolo vi ho anche informato degli effetti collaterali che ci possono essere ad ingerirne in quantità troppo alte, mi raccomando, ripassate e controllate di non essere tra le persone che farebbero meglio ad evitare di consumarli.

In tanti mi hanno detto di aver provato diverse ricette trovate in rete e di non aver assolutamente apprezzato il sapore, ma soprattutto la consistenza dei Nopales. Troppo viscidi e gelatinosi! Se seguite le mie indicazioni, non avrete questo problema e potrete apprezzare questo cibo spontaneo, che ora è di stagione: sono grandi abbastanza le pale “novelle” quelle poco fibrose e perfette per essere cucinate.

Ho filmato tutta la ricetta qui:

La prima cosa da fare è eliminare il gel in eccesso, prima di poter saltare in padella nell’olio caldo i nostri nopales.

Avrete bisogno di:

  • 8 Pale di fico d’India giovani
  • almeno due litri di acqua bollente
  • Aceto di mele o di vino
  • una manciata di sale grosso
  • 2 spicchi Aglio
  • un pezzetto di radice di Zenzero fresco
  • Peperoncino a piacere
  • Olio EVO
  • Succo di mezzo limone

immagine

Non consumateli caldi, ma lasciateli intiepidire, altrimenti non potrete apprezzarne il gusto. Il prossimo esperimento sarà la frittura, che tanti decantano, ma che a mio parere, se non fatta nel modo giusto sarà qualcosa di commestibile, ma per nulla palatabile. Servite con riso o pane tostato, oppure utilizzate per condire la pasta o come contorno. Se volete imparare a cucinare i Nopales insieme a me ci vediamo in Puglia tra pochi giorni!

Buon appetito!

immagine

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Scienze Naturali, è specializzata in Botanica ed Etnobotanica ed Alimurgia. È stata per anni docente universitaria e nelle scuole di ogni ordine e grado, ha visitato tutto il mondo possibile e negli ultimi 10 anni ha sviluppato un’attività privata di divulgazione per avvicinare il pubblico al mondo delle piante, tramite corsi ed attività pratiche di erboristeria casalinga e cucina naturale a base di piante spontanee e officinali. Ora ha la sua azienda agricola "Arte Botanica", dove produce liquori, dolci e preparati a base di piante officinali e fiori.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook