Vacanze più ecosostenibili: come? Con uno zaino solare!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Quando siete fuori casa vi trovate sempre con il cellulare scarico proprio nel momento in cui dovreste fare una telefonata importante? La macchinetta si spegne poco prima di scattare una foto speciale o ancora l’Ipod non funziona più proprio quando avreste voglia di ascoltare della buona musica? A tutto questo c’è una soluzione: munirsi di un zaino solare, molto pratico anche da portare in vacanza al posto del tradizionale zainetto o borsa da mare.

Tutto quello di cui ha bisogno per ricaricarsi è la luce del sole o comunque l’aria aperta, dato che svolge le sue funzioni anche se la giornata è coperta o nuvolosa. La struttura è molto semplice, si tratta di un normalissimo zaino a cui sulla parte esterna è stato inserito un piccolo pannello fotovoltaico in grado di catturare energia solare. Questa viene poi trasferita e immagazzinata in una batteria interna dotata di cavi con più uscite da utilizzare a seconda del dispositivo che si ha necessità di ricaricare (normali cellulari, smartphone, macchinette digitali o Ipod). Esistono anche zaini e borse solari in grado di ricaricare portatili e netbook, ma si tratta di una tecnologia ancora molto costosa e i prezzi sono decisamente più alti.

Per la prima volta questa estate, mentre ero in vacanza nel regno del sole per eccellenza: la Sicilia, ho voluto sperimentare uno zaino solare acquistato qualche mese fa. Devo dire che mi sono trovata molto bene, mi ha fatto comodo nei momenti più impensati regalandomi tanta energia, gratuita e pulita, ogni volta che ne avevo bisogno. Ho facilmente ricaricato il mio smartphone e l’ipod diverse volte anche in posti sperduti dove non avrei avuto altra possibilità, evitando tra l’altro di doverlo fare successivamente a spese di campeggi o bed and breakfast consumando quindi la normale energia elettrica.

Il modello che ho acquistato io è il BlackPepper della PepperSun (il primo che vedete nella foto in alto) uno dei più economici sul mercato. Facendo però un rapido giro sul web troverete tanti altri zainetti di diverse misure, colori e marche tra cui scegliere quello che vi ispira di più.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook