I dolci della salute: il nuovo libro di Simone Salvini con tante ricette sane e golose

biscotti simone-salvini

Personalmente amo molto la cucina di Simone Salvini, chef vegano che nelle sue ricette riesce a fondere magicamente gusto, colore, leggerezza ed ingredienti genuini esclusivamente vegetali.

Qualche giorno fa ho avuto la fortuna di partecipare ad un suo laboratorio sulla pasticceria vegana che si è svolto allo Yoga Festival. L’attenzione di Simone verso una pasticceria “diversa” che non includa alimenti di origine animale ma non perda per questo l’originalità e il gusto è già nota a chi ha provato i suoi dolci strepitosi da Ops, il ristorante vegetariano di Roma dove Simone esprime il massimo di sè.

Adesso a consacrare il suo lavoro e i suoi esperimenti culinari è arrivato “I dolci della salute” edito da Mondadori. Tra le pagine di questo libro troverete tutto l’estro e l’originalità di Simone, che si mostra non solo un pasticcere raffinato e moderno ma anche una persona attenta agli ingredienti che utilizza, dunque un vero cultore dell’alimentazione naturale che non dimentica mai il gusto e le perfette combinazioni tra sapori.

Bandito quindi lo zucchero bianco raffinato a favore di quello grezzo di canna che ha il vantaggio di dare anche un tocco esotico alle ricette, spazio poi ai malti di cereali e alla frutta secca e fresca.

simone salvini

Nel libro troverete tante ricette divise in sezioni: biscotti, cioccolato, frutta, gioco e tradizione mentre all’inizio sono raccolte le preparazioni di base come la frolla e il pan di spagna (in diverse versioni), creme e glasse di vario tipo, salse di frutta e un fantastico burro alle mandorle.

Per me “I dolci della salute” vale i suoi 19.90 euro, non solo per le ricette che davvero meritano ma anche perché così sosterrete Simone nelle sue sperimentazioni 100% vegetali e la pasticceria vegan, grazie al lavoro e alla passione di questo “delizioso” chef, si conquisterà certamente un posto di rilievo nel futuro panorama della golosità!

Concordo con Simone quando scrive: “secondo me la pasticceria del futuro dovrà essere soprattutto sana e poi golosa e bella“.

Francesca Biagioli

Seguite il mio blog anche su Facebook, iscrivetevi alla pagina NaturoMania !

Twitter: NaturoManiaBlog

Leggi anche:

Ops cucina mediterranea, il ristorante di Simone Salvini

Triumph

Come riciclare i reggiseni e gli abiti usati

Decathlon

Hai una bici usata? Torna Trocathlon dove puoi acquistare e vendere l’attrezzatura sportiva

Germinal Bio

#Bionest la nuova campagna Germinal Bio che mostra il dietro le quinte del biologico

Schar

Il pane senza glutine: tipi di pane e cereali utilizzati

San Benedetto

Cosa vuol dire compensare la CO₂: la linea Ecogreen di San Benedetto

tuvali
seguici su Facebook