Fattorie aperte: un nuovo mondo è dietro casa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se abitate in Emilia Romagna o avete in programma nei prossimi week end di concedervi una bella scampagnata, non perdete l’appuntamento con Fattorie Aperte. Il 13 e il 20 maggio avrete l’opportunità di vivere una giornata a contatto con la natura all’interno di una delle tante fattorie didattiche che aderiscono all’iniziativa. Si potrà partecipare a visite guidate, laboratori, attività di vario genere e anche a degustazioni di prodotti tipici delle diverse aziende ospitanti. Una bella occasione per trascorrere una giornata all’aria aperta e magari imparare qualcosa di nuovo insieme ai vostri amici o alla vostra famiglia.

L’iniziativa, che si svolge con diverse date in tutta Italia, è nata ormai 14 anni fa con l’intento di coinvolgere i cittadini e farli riflettere sull’importanza di rispettare i cicli naturali, su quanto importante sia il tempo e la pazienza che servono all’uomo per far crescere piante o animali. Riscoprire insomma un passato agricolo che sembrava molto lontano ma che lentamente sta tornando sempre più di attualità. Un obiettivo importante considerando che tanti bambini di città, sia pur nella loro breve vita, non hanno mai visto una gallina o una mucca dal vivo.

Fattorie Aperte è anche un’ottima occasione per conoscere meglio la relazione che c’è tra alimentazione, salute e ambiente, per entrare in contatto con i migliori prodotti DOP, IGP, biologici o integrati del territorio. Perché è proprio vero quello che recita lo slogan scelto dalla Regione per promuovere l’iniziativa: un nuovo mondo è dietro casa!

Se volete conoscere l’elenco completo delle fattorie aperte potete scaricare il PDF. L’iniziativa si svolge dalle 10.00 alle 18.00 salvo diverse indicazioni. È vivamente consigliata la prenotazione, soprattutto se avete intenzione di pranzare in fattoria!

Buon divertimento e se partecipate fatemi sapere com’è andata!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook