Qual è la vostra vera età?

eta biologica

L’età biologica potrebbe essere un indicatore migliore della salute delle persone rispetto a quella cronologica che invece comunemente prendiamo come riferimento. A questo proposito, un gruppo di ricercatori di Londra ha ideato un nuovo test del sangue per calcolare il reale invecchiamento delle nostre cellule e i rischi ad esso associati.

Il team del King College di Londra, guidato da James Timmons, ha messo a punto un test molto particolare che analizza la composizione dell’RNA, il messaggero del nostro codice genetico. Si è arrivati ad identificare 150 geni associati all’invecchiamento utili a valutare il rischio di malattie correlate appunto con l’età, prima tra tutte l’Alzheimer.

Confrontando i risultati del test che analizza diversi marcatori nel sangue assegnando un punteggio genetico dell’invecchiamento, si è notato che non sempre l’età scritta sulla carta d’identità corrisponde alla maturazione cellulare, nell’ampio campione analizzato c’era infatti chi era invecchiato precocemente e persone che invece avevano un’età biologica minore rispetto a quella cronologica. Chi aveva ottenuto punteggi elevati nel test, godeva di uno stato di salute migliore sia a livello cerebrale che fisico e stava quindi invecchiando in maniera sana, a punteggi più bassi invece corrispondeva un invecchiamento precoce rispetto all’età cronologica.

“La nostra scoperta – ha dichiarato James Timmons – fornisce la prima robusta firma molecolare dell’età biologica degli esseri umani e dovrebbe essere in grado di trasformare il modo in cui l’età è utilizzata per prendere decisioni mediche”.

Il nuovo test potrà infatti essere utile a monitorare per tempo le persone che risultano maggiormente a rischio Alzheimer e demenza, agendo quindi in prevenzione rispetto alla comparsa della malattia. Ma gli studiosi sono convinti anche che potrebbe servire ad aiutare nella ricerca di donatori per trapianti di rene, una situazione in cui stabilire l’età biologica è particolarmente importante.

Lo studio è stato pubblicato su Genome Biology.

Francesca Biagioli

Leggi anche:

INVECCHIAMENTO: PERCHÉ I COETANEI NON DIMOSTRANO SEMPRE LA STESSA ETÀ?

7 SEMPLICI MODI PER COMBATTERE L’INVECCHIAMENTO

14 CIBI CHE FAVORISCONO L’INVECCHIAMENTO

Salugea

Come depurare il fegato con gli estratti vegetali

Orticolario 2019

Torna la mostra dedicata a chi vive la natura come stile di vita

Hipp

Cosa si nasconde davvero dietro ai prodotti biologici: viaggio nella biofattoria di Hipp

Triumph

Together we recycle: Triumph ricicla i capi usati in nome dell’ambiente

dobbiaco

tuvali
seguici su Facebook