Cous cous dolce con mele, mandorle e pinoli

b2ap3_thumbnail_cous-cous-dolce.jpg

Quello che vi propongono oggi è un dolcetto (poco dolce) in stile macrobiotico, veloce e semplice da preparare. La ricetta l’ho scovata in una vecchio libro dal titolo “Dolci al naturale” di Marta Fischer, in cui tutte le ricette sono senza zucchero bianco e farine raffinate.

Ancora non l’ho sperimentata (dunque la foto è di repertorio, c’è anche dello zucchero a velo sopra infatti!) ma mi ispira molto e lo farò presto magari apportando qualche piccola modifica alla ricetta originale che è questa:

 

INGREDIENTI

80 gr di cous cous

3 mele

2 cucchiai di malto d’orzo (sciroppo di riso, miele o altri dolcificanti naturali)

50 gr di mandorle sgusciate

Pinoli (a piacere)

Un pizzico di sale

Cannella

 

PREPARAZIONE

Pulite le mele, privatele del torsolo e tagliatele a dadini. Cuocetele poi con la cannella a fuoco molto lento e pentola coperta per un quarto d’ora circa, aggiungendo eventualmente un po’ d’acqua. Unite poi il malto d’orzo, un pizzico di sale e, subito dopo, versate anche il cous cous e continuate la cottura per 5 minuti ancora a fuoco lento, lasciando poi che gonfi a fuoco spento. Nel frattempo abbrustolite le mandorle e tritatele, versate il cous cous nelle coppette guarnendo con le mandorle tritate e i pinoli. Se preferite lasciate raffreddare prima di consumare.

 

VARIANTI ALLA RICETTA

Le varianti possono essere tante, io ci vedo molto bene anche l‘uvetta, i datteri, le albicocche secche o il cocco in scaglie, ognuno può mischiare la frutta a proprio piacimento secondo i propri gusti. Inoltre il cous cous cotto può essere frullato così da farlo diventare una crema a cui aggiungere la frutta secca e servire poi il tutto in delle belle coppettine!

Che ne dite vi ispira anche a voi?

Alla prossima

Francesca

Seguite il mio blog anche su Facebook, iscrivetevi alla pagina NaturoMania !

Twitter: NaturoManiaBlog

Orticolario 2019

Torna la mostra dedicata a chi vive la natura come stile di vita

Salugea

Come depurare il fegato con gli estratti vegetali

Triumph

Together we recycle: Triumph ricicla i capi usati in nome dell’ambiente

Hipp

Cosa si nasconde davvero dietro ai prodotti biologici: viaggio nella biofattoria di Hipp

dobbiaco

tuvali
seguici su Facebook