Burro di karite’: idrata e proteggi la tua pelle in modo naturale

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ogni donna che ama prendersi cura della propria pelle in modo naturale dovrebbe avere in casa un barattolino di burro di karitè, sostanza ricavata dai semi di una pianta africana (Vitellaria paradoxa) di facile utilizzo e dai risultati ottimi! Altro che creme idratanti dagli Inci discutibili!!!

Il burro di karitè è 100% naturale e data la sua consistenza (appunto burrosa) vanta proprietà emolienti, nutrienti e antiossidanti grazie alla presenza di diverse vitamine, in particolare E, A e D. Può essere utilizzato da chi ha la pelle secca dopo il bagno o la doccia per idratare tutto il corpo e anche il viso, avendo cura di sciogliere prima un po’ il burro sulle mani e poi spalmare una piccola dose sulle zone del corpo o del viso che ne hanno più bisogno. Tenete presente che il burro di karitè non solo nutre ma è in grado anche di proteggere la pelle da agenti atmosferici come vento e sole.

Personalmente lo utilizzo soprattutto sulle mani, nei casi più estremi facendo impacchi notturni ovvero spalmando il burro di karitè la sera prima di andare a dormire e indossando poi dei guantini di cotone che leverò solo la mattina seguente. Ancora più frequente l’utilizzo del burro di karitè al posto del consueto burro di cacao. Io ne ho uno in versione poket che porto sempre con me, utile anche a creare dei gloss personalizzati se utilizzate il trucco minerale. Quando ho il raffreddore poi, e il naso è tutto arrossato dall’uso continuo del fazzoletto, non c’è niente di meglio che una piccolissima dose di burro di karitè da passare intorno alle narici per ammorbidire e lenire l’arrossamento.

Altri utilizzi sono poi:

In gravidanza sul pancione per evitare la comparsa di smagliature (a questo scopo si può usare in alternativa l’olio di mandorle dolci).

Per fare impacchi sui capelli prima dello shampoo: mettere poco burro di karitè sulle punte secche lasciare agire per qualche minuto e poi procedere al normale lavaggio.

– Al posto delle creme per neonati da utilizzare per gli arrossamenti da pannolini.

Dopo la depilazione come emoliente.

– Su piccole scottature o irritazioni cutanee.

– In caso di dolori muscolari e articolari.

Il burro di karitè si trova con facilità in tutte le erboristerie, fate attenzione però che sia puro e biologico!

Alla prossima

Francesca

Seguite il mio blog anche su Facebook, iscrivetevi alla pagina NaturoMania !

Twitter: NaturoManiaBlog

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook