Allergie incrociate pollini e alimenti: uno specchietto utile!

Non sono in molti a sapere che le allergie possono aggravarsi a causa di alcuni alimenti che sono ricchi di istamina, liberano istamina, possono contenere nichel, ecc. Si tratta in sostanza di una reattività incrociata tra i pollini di alcune specie di piante (ma anche tra acari o sostanze come lattice e nichel) e diversi alimenti.

Le allergie incrociate più classiche sono quella tra mela e piante betulaceae, tra pomodori e graminacee e tra carote, sedano e finocchio e compositae.

I cibi sconsigliati variano a seconda delle allergie ma sono da valutare caso per caso, dato che non sempre le allergie incrociate si attivano con tutti gli alimenti. Ecco allora uno specchietto utile e ben fatto sull’argomento (tratto dal sito Ipasvi, dove potete scaricarlo in Pdf).

tabella-allergie-incrociate

Interessante, vero?

Francesca

Seguite il mio blog anche su Facebook, iscrivetevi alla pagina NaturoMania !

Twitter: NaturoManiaBlog

Leggi anche:

Ribes nigrum: un antistaminico naturale e non solo

Allergie ai pollini: ecco i rimedi naturali per contrastarle

Coop

L’impegno di Coop nell’emergenza coronavirus

TuVali

+ di 100 corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ su TuVali.it

Izanz

Quanti e quali tipi di zanzare esistono in Italia?

Gewiss

Joinon: le nuove colonnine di ricarica smart che si gestiscono via app

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook