Naturomania

Latte vaccino: ecco le alternative vegetali

Chi come me ha fortemente ridotto o eliminato il latte dalla propria dieta, indipendentemente dal fatto che sia a causa di un’intolleranza, derivi da un fattore di gusto o salute o ancora faccia parte della scelta di nutrirsi ‘cruelty free’, si troverà di fronte alla possibilità di utilizzare alcune bevande vegetali più leggere e salutari. Vediamo allora quali sono le alternative vegetali più note, come si usano e i loro principi nutrizionali.

Latte di soia

Il latte di soia è senza dubbio il latte vegetale più conosciuto e utilizzato, tanto che inizia a trovarsi più spesso anche nei bar, come alternativa per chi non può o non vuole assumere il latte vaccino, e nei supermercati dove è possibile acquistare yogurt di soia bianchi, alla frutta o al cioccolato. Il latte di soia è ricco di proteine ed è povero di calorie e grassi, per questo tante persone lo utilizzano anche durante un periodo di dieta. Contiene inoltre vitamine A, E, B, fibre e minerali tra cui spicca una buona percentuale di ferro. Esiste poi il latte di soia addizionato con calcio che contiene lo stesso quantitativo di questo prezioso minerale rispetto al latte vaccino.

Sarebbe buona cosa acquistare esclusivamente latte di soia da agricoltura biologica per evitare che contenga soia geneticamente modificata.

Personalmente lo utilizzo per cucinare piatti salati in quelle ricette in cui sarebbe necessario aggiungere del latte vaccino mentre nei dolci, a mio parere, lascia un po’ troppo retrogusto e preferisco quello di riso.

Latte di riso

Il latte di riso è ricco di zuccheri semplici e per questo fornisce una buona quantità di energia che il nostro organisimo può subito utilizzare per le sue esigenze. Questo latte contiene molte meno proteine del latte di soia ed è anche meno grasso. Dispone di una buona quantità di fibre, minerali e vitamine del gruppo A, B e D.

Alle confezioni in commercio viene sempre aggiunto un olio vegetale (generalmente quello di girasole) ed è buona abitudine leggere con attenzione la lista degli ingredienti sulla confezione per valutare la composizione e la provenienza degli alimenti. Nel caso dell'olio di girasole è importante che sia biologico e ottenuto dalla spremitura a freddo dei semi.

Il latte di riso è molto dolce ed è quindi perfetto per fare frullati, per berlo insieme al caffè o all’orzo, per essere utilizzato nell’impasto dei dolci, per fare il gelato e in tante altre ricette in cui c’è bisogno di un po’ di sana dolcezza.

Latte di mandorla

Il latte di mandorla ha un sapore davvero delizioso anche se a lungo andare può risultare un po’ stucchevole e, in grandi quantità, può dare problemi di nausea o mal di pancia. E’ ricco di fibre, vitamina E e minerali tra cui il calcio, ma attenzione ad abusarne perché è più calorico e più grasso degli altri latti vegetali.

Si tratta di un’ottima alternativa all’utilizzo della frutta secca, dato che le mandorle da cui si ricava sono ricchissime di proprietà e sono in grado di contribuire all’alcalinizzazione del sangue.

Difficilmente utilizzo il latte di mandorla in combinazione con altro. Non c’è niente di meglio di un bel bicchiere di questo latte vegetale quando si ha voglia di qualcosa di dolce.

Latte d’avena

Il latte di avena è meno conosciuto e utilizzato ed è un peccato perché è un latte vegetale ricco di potenzialità. Certamente la sua virtù più grande è quella di essere in grado di ridurre il colesterolo cosiddetto ‘cattivo’ ma di positivo ha anche il fatto che contiene acido folico, vitamina E, fibre e zuccheri semplici subito utilizzabili. Come per il latte di riso bisogna leggere bene l’etichetta per verificare che l’olio aggiunto alla confezione sia spremuto a freddo e da agricoltura biologica. Il latte di avena ha poche calorie e pochi grassi, è consigliato quindi anche a chi segue un regime alimentare controllato.

Si può utilizzare insieme ai cereali per fare colazione o per preparare budini e dolci in genere.

Esistono poi tante altre possibilità: il latte d’orzo, di cocco, di nocciole, di semi di canapa, di grano saraceno e altro. Un’ampia varietà di alternative è disponibile nei più forniti negozi biologici.Probabilmente non tutti questi latti vegetali saranno di vostro gradimento ma basta fare alcune prove per trovare la soluzione migliore per i vostri gusti.

Buona bevuta!

germinal bio

Germinal Bio

Germinal Bio contribuisce a rigenerare i boschi veneti colpiti dalla tromba d'aria

whatsapp

WhatsApp

greenMe è su WhatsApp! News sul tuo cellulare ogni giorno

Farmers market: 5 buoni motivi per sceglierli e do...
Fattorie aperte: un nuovo mondo è dietro casa
 

Commenti 16

Ospite - agata il 13 08 2012

io bevevo molto latte di mucca ..... e avevo molto acne ..... poi la mia principale del ristorante bio in cui lavoro mi ha consigliato di diminuire il latte fino ad eliminarlo ed ha funzionato .... a differenza delle creme e cremine consigliate dai dermatologi .... e ho anche notato un cambiamento positivo nell'odore della pelle .....

0
io bevevo molto latte di mucca ..... e avevo molto acne ..... poi la mia principale del ristorante bio in cui lavoro mi ha consigliato di diminuire il latte fino ad eliminarlo ed ha funzionato .... a differenza delle creme e cremine consigliate dai dermatologi .... e ho anche notato un cambiamento positivo nell'odore della pelle .....

Se non ti piacciono il latte di riso e mandorle (che sono generalmente i più apprezzati) la vedo dura. Prova ancora solo quello di avena e poi rinuncia definitivamente! Si vive molto bene sia senza latte vaccino che senza latte vegetale ;-)

0
Se non ti piacciono il latte di riso e mandorle (che sono generalmente i più apprezzati) la vedo dura. Prova ancora solo quello di avena e poi rinuncia definitivamente! Si vive molto bene sia senza latte vaccino che senza latte vegetale ;-)
Ospite - wassim il 15 03 2013
dove sitrova il latte vaccino?

dove si può trovare il latte vaccino?

0
dove si può trovare il latte vaccino?:):):):):):):):):):):):):):):):):)

Per l'Acqua, consiglierei acqua piovana conservata in contenitori di argilla cotta senza vernice isolante, eccetto quella naturale, o in alternativa, acqua depurata con argilla ventilata verde, un cucchiaino raso per litro e succo centrifugato dei CLADODI opuntia cactus, MESCOLATA e Lasciata DECANTARE , Esposta al SOLE per minimo 12-24 h, prima di essere utilizzata, sia per bere e sia per altri utilizzi, come latte vegetale, perchè i raggi solari, Rivitalizzano, Rionizzano e Resettano la Memoria_ACQUA da trattamenti chimici, utilizzati per renderla , sì potabile ma, SEMPRE ACQUA MORTA ! ; IL TUTTO A COSTO ZERO !!!!!!! ED A KM 0,000.... SENZA UTILIZZO DI NESSUN APPARECCHIO INUTILE E COSTOSO !!

0
Per l'Acqua, consiglierei acqua piovana conservata in contenitori di argilla cotta senza vernice isolante, eccetto quella naturale, o in alternativa, acqua depurata con argilla ventilata verde, un cucchiaino raso per litro e succo centrifugato dei CLADODI opuntia cactus, MESCOLATA e Lasciata DECANTARE , Esposta al SOLE per minimo 12-24 h, prima di essere utilizzata, sia per bere e sia per altri utilizzi, come latte vegetale, perchè i raggi solari, Rivitalizzano, Rionizzano e Resettano la Memoria_ACQUA da trattamenti chimici, utilizzati per renderla , sì potabile ma, SEMPRE ACQUA MORTA ! ; IL TUTTO A COSTO ZERO !!!!!!! ED A KM 0,000.... SENZA UTILIZZO DI NESSUN APPARECCHIO INUTILE E COSTOSO !!
Ospite - nella il 24 10 2013
latte caldo

Ciao. io amo tutti i tipi di latte vegetale tranne forse il latte di mandorla ma li consumo tutti caldi al mattino esattamente come facevo per il latte vaccino quando non ero vegetariana. Ci sono controindicazioni nel consumarli scaldati?

0
Ciao. io amo tutti i tipi di latte vegetale tranne forse il latte di mandorla ma li consumo tutti caldi al mattino esattamente come facevo per il latte vaccino quando non ero vegetariana. Ci sono controindicazioni nel consumarli scaldati?
NaturoMania il 24 10 2013

No, tra l'altro se compri quelli già pronti, probabilmente sono UHT, ovvero hanno subito già un trattamento ad alte temperature per farli conservare più a lungo.

0
No, tra l'altro se compri quelli già pronti, probabilmente sono UHT, ovvero hanno subito già un trattamento ad alte temperature per farli conservare più a lungo.
Già registrato? Login qui
Ospite
Lunedì, 20 Maggio 2019
corsi pagamento
seguici su facebook