Naturomania

Il topinambur, questo sconosciuto!

immagine

Il topinambur è stato per me una vera e propria scoperta. A vederlo questo tubero non ispira molta fiducia ma dietro la sua apparenza poco invitante nasconde invece un ottimo sapore e tante proprietà utili al nostro organismo. Conosciuto anche come rapa tedesca, patata del Canada o carciofo di Gerusalemme, il topinambur è una pianta originaria del Nord America. I suoi fiori sono gialli e simili al girasole mentre la parte sotterranea, il vero e proprio tubero, assomiglia un po' allo zenzero.

Una volta tolta la buccia, la polpa all'interno è bianca e ha un sapore abbastanza delicato che ricorda quello del carciofo. Si utilizza in cucina per fare risotti, guarnire insalate o pasta ma si può mangiare anche crudo, condito semplicemente con sale, olio e pepe. Se volete avere un po' di idee su come usare il topinambur per creare ricette sfiziose potete fare un rapido giro sul web dove si trovano tante idee e spunti interessanti.

Ma vediamo ora quali sono le caratteristiche nutrizionali di questo tubero sconosciuto ai più. Innanzitutto il topinambur è ricchissimo di vitamine del gruppo A e B e di una fibra importantissima per il nostro organismo: l'Inulina che aiuta a riequilibrare la flora intestinale. Questo alimento è poi in grado di tenere sotto controllo la glicemia ed è quindi consigliato a chi soffre di diabete.

Anche chi vuole dimagrire o sta seguendo un regime alimentare disintossicante può inserire il topinambur nella propria dieta dato che questo tubero ha pochissime calorie e, grazie alla presenza di sali potassici, contrasta la ritenzione idrica. Altri sali minerali e oligoelementi presenti in buona quantità sono poi magnesio, ferro, fosforo, rame, selenio e zinco.

Non è facile trovare il topinambur nei normali supermercati ma spesso è disponibile da NaturaSì e in altri negozi di alimenti biologici. Il prezzo non è proprio popolare ma acquistandolo una volta ogni tanto non peserà troppo sulle vostre finanze. Se poi avete un terrazzo o un giardino e volete cimentarvi nella coltivazione, potete piantare il vostro topinambur. Godrete così di un doppio vantaggio: la vista dei suoi bellissimi fiori e il suo prezioso tubero. Fate però molta attenzione a circoscriverlo bene: è una pianta che diventa facilmente infestante!

Francesca

Seguite il mio blog anche su Facebook, iscrivetevi alla pagina NaturoMania !

mediterranea pelle

Mediterranea

Dimmi quanti anni hai e ti dirò di cosa ha bisogno la tua pelle

ecogreen

Ecogreen

La prima sneaker certificata Ecolabel!

Rifiuti in mare. L'Unione europea si mobilita in v...
Storie di sopravvivenza urbana: il parcheggio selv...
 

Commenti 6

Ospite - virginia il 23 04 2012

La pianta del topinambur , a quanto mi hanno detto i contadini della mia zona, si può trovare sotto due forme: quella che fa i fiori gialli ( e non dà frutto) e un'altra che non fiorisce (ma fruttifica). Quindi se mettete a dimora dei topinambur che danno frutto,non vedrete i fiori gialli,ma non spaventatevi,i frutti ci sono.Io l'ho seminato ed effettivamente la pianta non è fiorita,ma i topinambur alla base c'erano eccome )

0
La pianta del topinambur , a quanto mi hanno detto i contadini della mia zona, si può trovare sotto due forme: quella che fa i fiori gialli ( e non dà frutto) e un'altra che non fiorisce (ma fruttifica). Quindi se mettete a dimora dei topinambur che danno frutto,non vedrete i fiori gialli,ma non spaventatevi,i frutti ci sono.Io l'ho seminato ed effettivamente la pianta non è fiorita,ma i topinambur alla base c'erano eccome ;))
Ospite - angela il 23 04 2012

sapete dirmi perchè questo tubero mi crea molto gonfiore intestinale

0
sapete dirmi perchè questo tubero mi crea molto gonfiore intestinale

Si esistono due varietà. E' una pianta molto particolare in quanto i fiori spuntano a fine estate e si protraggono per tutto l'autunno...mentre i tuberi si raccolgono in autunno-inverno quando la pianta è secca!

0
Si esistono due varietà. E' una pianta molto particolare in quanto i fiori spuntano a fine estate e si protraggono per tutto l'autunno...mentre i tuberi si raccolgono in autunno-inverno quando la pianta è secca!

può fare un po' l'effetto dei legumi. Contiene alcuni zuccheri che il nostro organismo non riesce a digerire e che quindi fermentano. Nel caso faccia questo effetto (non succede a tutti) bisogna usarlo con moderazione...

0
può fare un po' l'effetto dei legumi. Contiene alcuni zuccheri che il nostro organismo non riesce a digerire e che quindi fermentano. Nel caso faccia questo effetto (non succede a tutti) bisogna usarlo con moderazione...
Ospite - Rubina Casafino il 29 10 2016

Vorrei sapere di piu per quando riguardo la glicemia

0
Vorrei sapere di piu per quando riguardo la glicemia
Ospite - Flo67 il 28 03 2017

Quanto può consumare un diabetico ?

0
Quanto può consumare un diabetico ?
Già registrato? Login qui
Ospite
Lunedì, 22 Aprile 2019
whatsapp gratis
corsi pagamento