Lota: un piccolo ma prezioso strumento per il lavaggio nasale

neti-lota

Cos’è questo strano strumento che vedete in foto? Si chiama Lota e si utilizza per il lavaggio e la disinfezione delle cavità nasali. Per esperienza personale vi posso assicurare che in caso di raffreddore, sinusite o allergie è davvero pratico e molto efficace! Ne esistono di diverse forme, dimensioni e materiali, tutti ugualmente funzionali e studiati a questo scopo.

La tecnica di pulizia del naso si chiama Jala neti, fa parte dell’antica tradizione dell’Hatha yoga ed è tutt’oggi consigliata non solo per mantenere pulite le cavità nasali ma anche per riequilibrare le Nadi (le vie attraverso cui passa il Prana, l’energia) e avere così ulteriori effetti benefici sul corpo (in particolare occhi, orecchie e gola) e sulla psiche favorendo una maggiore chiarezza mentale.

Il lavaggio del naso effettuato con questa tecnica è ottimo anche per il drenaggio dei seni frontali e più in generale per disinfettare le vie respiratorie e pulirle dall’inquinamento atmosferico oltre che, naturalmente, per sciogliere il muco e poter così respirare meglio. 

Il funzionamento della lota è semplicissimo e serve a far fluire dolcemente una soluzione di acqua e sale da un narice all’altra. Ma vediamo meglio come fare...

COME USARE LA LOTA

Il piccolo recipiente va riempito con acqua tiepida a cui bisogna aggiungere un cucchiaino di sale marino integrale ogni 500 ml di acqua utilizzata (ottimo per le sue proprietà anche il sale rosa dell’Himalaya). Non superate le dosi perché altrimenti il sale potrebbe causare bruciori.

A questo punto mettetevi sul lavandino piegatevi un po’ in avanti e infilate il beccuccio della lota in una narice piegando leggermente la testa dal lato opposto e fate fluire l’acqua che entrando da una narice uscirà da quella opposta (ovviamente per fare questo dovrete respirare dalla bocca). Finita la pulizia da un lato, soffiate dolcemente il naso e procedete nuovamente infilando il beccuccio nell’altra narice.

lota1

Se la testa è inclinata correttamente e si respira con la bocca, l’acqua fluisce naturalmente da una narice all’altra. All’inizio magari vi occorrerà un po’ di tempo per trovare la posizione ideale ma poi vedrete che si tratta di una tecnica semplicissima e che richiede pochi minuti. Finito il lavaggio soffiate delicatamente ma bene il naso per lavare via tutte le impurità.

Questa pratica può essere eseguita ogni giorno anche più volte soprattutto se avete il raffreddore, soffrite di sinusite o riniti allergiche. Mentre possono bastare un paio di volte alla settimana se volete semplicemente pulire il naso dalle polveri inquinanti e dagli allergeni che avete respirato. Buona regola è praticarla ogni mattina insieme alla pulizia della lingua.

Questa tecnica viene sconsigliata solo a chi soffre di emorragia cronica.

DOVE SI COMPRA

Non è semplicissimo trovare la lota in erboristeria o farmacia a meno che non siano particolarmente specializzate.

Io vi consiglio di acquistarla online, senza impazzirvi troppo, ce ne sono di economiche e un pochino più costose... a voi la scelta! Amazon: Lota di plastica

Alla prossima

Francesca

Seguite il mio blog anche su Facebook, iscrivetevi alla pagina NaturoMania !
Twitter: NaturoManiaBlog

Leggi anche:

-Naso chiuso: 10 rimedi naturali contro la congestione nasale

- Oli essenziali anti raffreddore: quali sono e come utilizzarli

- Nettalingua: dall'ayurveda uno strumento utile all'igiene orale e al benessere di tutto il corpo

Vota:
[FOTO] L'esplosione della Natura: l'eruzione del v...
Rifiuti spaziali: ci pensa il Giappone a distrugge...
 

Commenti 5

Ospite - Alberto conti il Lunedì, 20 Gennaio 2014 21:31

Da insegnante yoga sconsiglierei il lavaggio quando è presente un raffreddore per non rischiare un ristagno nelle condotte uditive, lo consiglio come prevenzione per i raffreddori. Molta importanza inoltre darei all'eliminazione dell'acqua residua che non si effettua solamente con una soffiata, ma utilizzando una tecnica ben precisa che può durare da un minuto a un paio di minuti. Faccio i complimenti a tutto lo staff. Alberto

0
Da insegnante yoga sconsiglierei il lavaggio quando è presente un raffreddore per non rischiare un ristagno nelle condotte uditive, lo consiglio come prevenzione per i raffreddori. Molta importanza inoltre darei all'eliminazione dell'acqua residua che non si effettua solamente con una soffiata, ma utilizzando una tecnica ben precisa che può durare da un minuto a un paio di minuti. Faccio i complimenti a tutto lo staff. Alberto
NaturoMania il Martedì, 21 Gennaio 2014 08:36

Grazie Alberto per il commento e le utili precisazioni!

0
Grazie Alberto per il commento e le utili precisazioni! :)
Ospite - chiara il Lunedì, 27 Gennaio 2014 13:04

Io uso una semplice siringa usa e getta senza ago. Diluiscoin acqua minerale 8 gr di sale per litro. Mi trovo bene conil lavaggionasale, consiglio a tuttiin caso di raffreddore e sinusite. A me l'ha consigliato l'otorino al posto di spendere soldiinfarmacia conle soluioni già pronte. Ciao :-) Chiara

0
Io uso una semplice siringa usa e getta senza ago. Diluiscoin acqua minerale 8 gr di sale per litro. Mi trovo bene conil lavaggionasale, consiglio a tuttiin caso di raffreddore e sinusite. A me l'ha consigliato l'otorino al posto di spendere soldiinfarmacia conle soluioni già pronte. Ciao :-) Chiara
Ospite - Gabriella il Mercoledì, 20 Agosto 2014 11:17

Io mi domando se lo possa fare anche io che ho una deviazione nasale..

0
Io mi domando se lo possa fare anche io che ho una deviazione nasale..
NaturoMania il Venerdì, 22 Agosto 2014 14:33

Guarda anch'io ho una piccola deviazione al setto nasale e riesco a farlo anche se ci metto un pochino a trovare la posizione giusta. ovviamente se poi non riesci o ti dà particolare fastidio lascia perdere...

0
Guarda anch'io ho una piccola deviazione al setto nasale e riesco a farlo anche se ci metto un pochino a trovare la posizione giusta. :) ovviamente se poi non riesci o ti dà particolare fastidio lascia perdere...
Già registrato? Login qui
Ospite
Mercoledì, 24 Maggio 2017