Cachi: 6 buoni motivi per mangiarli

 

cachi


I cachi insieme a melograno e castagne sono i frutti tipici dell’autunno ma a differenza di questi altri, dato il loro sapore dolce e la consistenza un po' gelatinosa, è difficile che ci siano mezze misure o si odiano o si amano. Io faccio parte della seconda categoria.

E’ vero, sono frutti calorici e dunque non bisogna esagerare, ma un consumo moderato di questi frutti è consigliato, ecco perché:

1) Sono diuretici e rimineralizzanti: i cachi contengono una grande quantità d’acqua (circa l’80%) e molti sali minerali in particolare potassio. Ecco perché il consumo è consigliato a chi vuole depurarsi ma anche ad esempio agli sportivi che hanno bisogno di più riserve di sali minerali.

2) Contengono fibre: sono quindi un ottimo lassativo naturale. Il momento migliore per consumarli è la mattina a colazione, in questo modo si aiuta la peristalsi e andare in bagno sarà più semplice.

3) Sono super energetici. I cachi sono particolarmente ricchi di zuccheri e calorie, ideali quindi per chi ha bisogno di un po’ di sprint aggiuntivo per carburare meglio e in generale per chi è sotto stress o si sente sempre stanco (e questo capita spesso proprio nella stagione autunnale - la natura come sempre ci viene in aiuto!).

4) Contengono vitamina C. La quantità è variabile a seconda della maturazione del frutto, sempre meglio mangiarli quando sono belli maturi anche per evitare che allappino, ovvero che provochino quella fastidiosa sensazione astringente sul palato.

5) Sono ricchi in betacarotene. Come tutta la frutta e la verdura di color arancione, anche i cachi sono ricchi di questo nutriente, precursore della vitamina A, antiossidante, utile al sistema immunitario e al benessere della pelle.

6) Hanno virtù epatoprotettive, ovvero proteggono il fegato, ma sono anche ottimi per mantenere in buona salute stomaco e intestino, in particolare la flora batterica.

C’è però anche chi dovrebbe limitarne il consumo o meglio evitarli del tutto. Dato l’elevato contenuto di zuccheri, infatti, i cachi sono sconsigliati a chi soffre di diabete o di obesità. Un consumo molto limitato è invece concesso a chi è a dieta, sempre meglio togliersi la voglia di dolce consumando uno di questi frutti piuttosto che buttarsi su snack, merendine o altri dolci raffinati.

Alla prossima

Francesca

Seguite il mio blog anche su Facebook, iscrivetevi alla pagina NaturoMania !
Twitter: NaturoManiaBlog


LEGGI ANCHE:

Castagne che passione! Quattro modi per cuocere e come conservarle 

- Melograno: fate il pieno di antiossidanti naturali 

Vota:
Makers: la competizione diventa collaborazione
Fukushima: l’uomo rimasto per salvare gli animali ...
 

Commenti 9

Ospite - Sem il Giovedì, 10 Ottobre 2013 15:36
Fruttariano

Da fruttariano mangio minimo 1 kg e massimo 2 kg di cachi al giorno, senza nessuna paura di zuccheri

0
Da fruttariano mangio minimo 1 kg e massimo 2 kg di cachi al giorno, senza nessuna paura di zuccheri
Ospite - Ulla il Sabato, 19 Ottobre 2013 00:23
devo dissentire

mi dispiace ma devo dissentire su un punto. NON bisogna limitarne il consumo anzi! mangiatene tanti più che potete, durano solo pochi mesi bisogna approfittarne!! soprattutto i cachi vaniglia sono buoni e fanno bene, mangiate tanti tanti cachi e magari un po' meno pasta o pane per compensare!!!!

0
mi dispiace ma devo dissentire su un punto. NON bisogna limitarne il consumo anzi! mangiatene tanti più che potete, durano solo pochi mesi bisogna approfittarne!! soprattutto i cachi vaniglia sono buoni e fanno bene, mangiate tanti tanti cachi e magari un po' meno pasta o pane per compensare!!!!
Ospite - Sbiobs il Martedì, 22 Ottobre 2013 17:55
Quantificare

Numeri, numeri!
'Contengono' è dire poco se non si dà una stima di quanta per esempio vitamina C hanno. Per avere una vaga idea, mica per sapere la cifra precisa

0
Numeri, numeri! 'Contengono' è dire poco se non si dà una stima di quanta per esempio vitamina C hanno. Per avere una vaga idea, mica per sapere la cifra precisa
Ospite - Sbiobs il Martedì, 22 Ottobre 2013 18:01
Ed infatti...

Sto leggendo su valorialimenti che i cachi hanno solo 7 mg di vitamina C per 100 grammi. Pochissimo!

0
Sto leggendo su valorialimenti che i cachi hanno solo 7 mg di vitamina C per 100 grammi. Pochissimo!
NaturoMania il Giovedì, 24 Ottobre 2013 12:03

D'accordo ma non è che il quantitativo giornaliero di vitamina C si assume da un solo alimento (a quel punto uno si prende un bel integratore di acerola e passa la paura!), meno che mai poi dai cachi dato che si mangiano per pochi mesi l'anno. Tutto contribuisce al fabbisogno giornaliero, ecco perché l'alimentazione deve essere sempre sana, variata ed equilibrata

0
D'accordo ma non è che il quantitativo giornaliero di vitamina C si assume da un solo alimento (a quel punto uno si prende un bel integratore di acerola e passa la paura!), meno che mai poi dai cachi dato che si mangiano per pochi mesi l'anno. Tutto contribuisce al fabbisogno giornaliero, ecco perché l'alimentazione deve essere sempre sana, variata ed equilibrata :)
Ospite - Sbiobs il Giovedì, 24 Ottobre 2013 16:17
Non hai capito il punto

Quando è che ho detto che bisogna assumere tutto il fabbisogno da un solo alimento?? Ci mancherebbe, è ovvio che è come dici tu, ma non c'entra con quello che sto dicendo: dico che tu stai descrivendo il profilo nutrizionale di un alimento, quindi i nutrienti caratterizzanti, perciò non puoi citare vitamina C che non lo caratterizza minimamente, essendocene una quantità veramente scarsissimissima, insulsa. Secondo questa logica dovresti elencare noiosamente anche tutte le altre piccole cose che contiene. Se operi una selezione di info. dici le cose più rilevanti... sennò non ha senso e comunichi altro, che contenga rilevante vit. C.

0
Quando è che ho detto che bisogna assumere tutto il fabbisogno da un solo alimento?? Ci mancherebbe, è ovvio che è come dici tu, ma non c'entra con quello che sto dicendo: dico che tu stai descrivendo il profilo nutrizionale di un alimento, quindi i nutrienti caratterizzanti, perciò non puoi citare vitamina C che non lo caratterizza minimamente, essendocene una quantità veramente scarsissimissima, insulsa. Secondo questa logica dovresti elencare noiosamente anche tutte le altre piccole cose che contiene. Se operi una selezione di info. dici le cose più rilevanti... sennò non ha senso e comunichi altro, che contenga rilevante vit. C.
Ospite - Sem il Giovedì, 24 Ottobre 2013 13:47
Sem

il problema di vitamina C non esiste se si mangiano grandi quantità di frutta e verdura crude, io ad esempio da Fruttariano mangio solo frutta e frutto-ortaggi crudi, ho tutta la vitamina C necessaria e non viene distrutta dato che non passa mai per la cottura quello che mangio.

0
il problema di vitamina C non esiste se si mangiano grandi quantità di frutta e verdura crude, io ad esempio da Fruttariano mangio solo frutta e frutto-ortaggi crudi, ho tutta la vitamina C necessaria e non viene distrutta dato che non passa mai per la cottura quello che mangio.
Ospite - Miriam il Lunedì, 23 Giugno 2014 14:46
Miriam

Cioè,tu vuoi dirmi che nemmeno mangi cereali o legumi?
Mah

0
Cioè,tu vuoi dirmi che nemmeno mangi cereali o legumi? Mah
Ospite - Sem il Martedì, 24 Giugno 2014 10:37
Sem
    si Miriam, sono fruttariano, non sono l'unico. Dai un'occhiata ad esempio al sito fruttariani punto it
0
[list] si Miriam, sono fruttariano, non sono l'unico. Dai un'occhiata ad esempio al sito fruttariani punto it [/list]
Già registrato? Login qui
Ospite
Lunedì, 26 Giugno 2017