Mamme stressate? 7 semplici modi per rilassarsi in pochi minuti

b2ap3_thumbnail_mamme-stressate1.jpg

Sicuramente essere mamma è eccezionale ma a volte, diciamocela tutta,  è anche molto stressante!

Soprattutto durante i primissimi anni dei nostri bimbetti, nonostante questi siano i momenti più felici della nostra vita, in cui ogni giorno non facciamo che  stupirci di quanto siano cresciuti, delle loro piccole ma allo stesso tempo grandiose scoperte, dei loro occhietti vispi e pieni di gioia, proprio in quei momenti può capitarci di non farcela   a star dietro a tutto e di conseguenza ritrovarci stressate oppure un tantino giù di morale.

A 2 anni e 9 mesi dalla nascita del mio ometto, mi rimprovero per non aver saputo  gestire lo stress, che a volte mi ha colta impreparata, catturandomi, annebbiandomi la vista.

Credendo di non essere l’unica a provare questo sentimento, mi sono chiesta di che cosa abbiamo davvero bisogno noi mamme in quei momenti in cui tutto ci sembra così difficile e complicato?

Forse di una mini vacanza? Di una pizza oppure un po' di shopping compulsivo con le amiche? Ma se il tempo proprio non ce l’abbiamo per fare tutto questo?

E allora è proprio in quei momenti che dobbiamo imparare a rilassarci da sole escogitando qualche trucchetto, che può aiutare a farci tornare di buon umore  in poco tempo e che possiamo mettere in pratica ogni volta che ne abbiamo bisogno! 

Eccone alcuni che possiamo praticare anche tutti i giorni, bastano solo 15 minuti!

b2ap3_thumbnail_babymassage.jpg

Fare un massaggio al nostro bambino

Certo il top sarebbe che qualcuno massaggiasse noi, ma in mancanza di questo, fare un bel massaggio  al nostro piccolino, anche un paio di volte al giorno, può sicuramente aiutare a rilassarci. Infatti è stato recentemente dimostrato che quando facciamo un massaggio a qualcun altro si abbassa il livello del cortisolo, ovvero l’ormone dello stress, e questo ovviamente ci permette di allentare le tensioni. Oltretutto massaggiare quotidianamente i nostri bambini non solo li distende ma migliora anche le loro abitudini del sonno, regolarizzandolo, e più il nostro piccolo è riposato, rilassato e felice più lo siamo noi.

 

b2ap3_thumbnail_bolle-di-sapone.jpg

Fare le bolle di sapone

Fare le bolle di sapone non solo è divertente ma impegna attivamente i polmoni e i muscoli respiratori. Questa attività infatti stimola naturalmente la respirazione che a sua volta garantisce un miglioramento fisico e psicologico. Spesso le tecniche di rilassamento più comuni, si basano su esercizi di respirazione. Infatti una respirazione lenta e profonda può avere un effetto calmante su tutto il nostro corpo e la nostra mente, questo perché concentrarsi sulla respirazione aiuta a non soffermarsi su altri pensieri potenzialmente stressanti.

Fare le bolle di sapone è considerata una tecnica così rilassante che molti ospedali ne sostengono l’uso per rilassare i bambini prima di una procedura medica. Se un bambino non è in grado di impegnarsi in una respirazione lenta da solo, l’aggiunta di una bacchetta per fare le bolle all’esercizio, può offrire lo stimolo di cui ha bisogno per partecipare.

E allora che aspettate? Basta mescolare ¼ di sapone rigorosamente ecologico a circa ¾ di acqua e immergervi una bacchetta per fare le bolle. Se non l’avete, potete trovare qui tantissime idee per costruirvi da soli in casa delle simpatiche e alternative bacchette!

 

b2ap3_thumbnail_fascia_porta_bebe1.jpg

Foto tabatashop.com

Fare una camminata all'aria aperta

Non possiamo proprio andare in palestra, in piscina per allenarci e sfogarci un po’? Non importa, possiamo sempre prendere il nostro bambino, metterlo nel passeggino o in fascia/mei-tai/marsupio e fare una bella passeggiata al parco più vicino ma anche semplicemente per il quartiere. Un po’ di aria farà bene a entrambi soprattutto se c’è il sole. Se invece abbiamo delle commissioni per cui necessariamente occorre prendere la macchina e che non possiamo proprio rimandare, basta parcheggiare leggermente più lontano dal negozio e camminare un po’ a piedi per arrivarci. Come l’acqua e il cibo, tutti abbiamo bisogno della nostra dose quotidiana di aria fresca per sopravvivere, e allora prendiamocela e godiamo di tutti i suoi benefici.

 

b2ap3_thumbnail_Mother-singing-to-baby-007.jpg

Ballare!

Accendere lo stereo e ballare per me mio figlio, fin da quando era così piccolo da poterlo tenere nel mei-tai, è sempre stata l’attività più divertente della giornata. Oltretutto si può fare in qualsiasi momento. Ascoltare della buona musica e ballare non solo è un ottimo modo per fare un po’ di esercizio, ma può aiutare a distendere i nervi e a farci tornare di buon umore. Adesso che il mio nanetto è un tantino più grandicello balliamo insieme divertendoci come matti!

 

b2ap3_thumbnail_aromaterapia.jpg

Provare l’Aromaterapia

È provato che l’aromaterapia allieva lo stress e ci vogliono davvero solo pochi minuti per trarne beneficio. Diffondere nell’aria 2-3 gocce di oli essenziali può aiutarci a distendere i nervi e a rilassarci. Ad esempio per lo stress causato dal disordine o dai rumori provate a diffondere un mix di oli di basilico, di geranio e di camomilla, oppure per tenere lontane preoccupazioni relative al denaro o al lavoro possono venirci in aiuto oli quali la lavanda, il patchouli e il legno di sandalo. Mentre nel caso di stress emotivo causato da problemi di coppia o da un dolore difficile da superare, gli oli essenziali di rosa, di geranio e di bergamotto sono un’ottima scelta.

Gli oli essenziali possono essere diffusi nell’aria con un diffusore per essenze, oppure semplicemente preparando in casa un deodorante spray fai-da-te miscelando qualche goccia di olio essenziale in acqua. Ancor meglio possiamo farci un bel massaggio sulle tempie e sul collo, miscelando gli oli con in poche gocce di olio vettore (mandorle, jojoba ma anche olio di oliva). Nel caso cui si preferisce diffondere gli oli nell’aria se il bambino è molto piccolo è meglio che questo sia in un’altra stanza, oppure è possibile optare per oli essenziali  sicuri per i bambini quali ad esempio lavanda e camomilla.

yoga

Foto Laura Sykora

Praticare Yoga

Appena abbiamo 5 minuti a disposizione, magari mentre il bimbo dorme o è fuori con il papà a fare una passeggiata, anziché precipitarsi a passare l’aspirapolvere o a rifare i letti, dedichiamoli a noi stesse magari praticando Yoga. Anche solo assumere una posizione seduta a gambe incrociate e iniziare a respirare lentamente, aiuta a liberare la nostra mente da ogni preoccupazione e il nostro corpo a rilassarsi e a tornare in equilibrio. Pratico Yoga, con un maestro davvero competente da circa due anni e appena ho un po’ di tempo per me, cerco di buttare via tossine e i cattivi pensieri  meditando e facendo le asana.

Ma se non siete seguite da un bravo insegnante che possa indicarvi gli esercizi più adatti, potrete sempre trarre beneficio anche solo dalla  meditazione, purché sia costante. 

 

Credere in noi stesse e nelle nostre scelte

Ma tra tutte queste tecniche la migliore per evitare di stressarci troppo è quella di credere in noi stesse e nelle scelte che prendiamo, lasciandoci scivolare le critiche a cui inevitabilmente siamo sottoposte già durante la gravidanza! Combattere per le nostre scelte di genitore cercando di non permettere agli altri di intromettersi, è spesso la parte più difficile e che il più delle volte ci fa sentire stanche e affaticate. Quindi in questi casi concedersi qualche minuto di relax, fare un respiro profondo e riflettere sul perché abbiamo preso delle determinate decisioni piuttosto che altre e dei piccoli grandi successi che abbiamo ottenuto con i nostri figli grazie proprio a queste, è un modo per rasserenarci, per star meglio e per riuscire ad affrontare le giornate con più forza e tanti sorrisi.

E voi mamme, cosa fate per rilassarvi e soprattutto di cosa avete davvero bisogno?

Se volete contribuire con le vostre esperienze e leggere quelle delle altre mamme potete farlo in #mammealnaturale, bellissimo progetto di bambinonaturale.it.

 MADRE NaturaLE è anche su facebook

 

Foto http://www.annaangenend.com/

 

 

Vota:
Le montagne innevate e l'uccello della felicità
Pasta di Lenticchie Rosse con pomodoro e zucchine ...
 

Commenti 2

Ospite - Mammachebrava il Lunedì, 15 Giugno 2015 16:00

Essere mamma sicuramente è bellissimo ma è anche il mestiere più faticoso e più stressante. Io ho una bimba di tre anni e spesso in alcuni momenti mi sento davvero stressata...vorrei fare mille cose in un secondo e finisco per urlare e magari me la prendo con lei. Allora cosa faccio? Mi fermo e mi dedico solo a lei!!! Senza pensare più a niente...e così mi ritrovo con ciò che scrivi tu...di giocare con le bolle, di fare un massaggio, etc... Certo sarebbe meglio evadere, uscire e dedicarsi un pò a se stesse ma non sempre è possibile...e poi in fondo essere mamma è stata una mia scelta che rifarei tante altre volte...nonostante lo stress!!!

0
Essere mamma sicuramente è bellissimo ma è anche il mestiere più faticoso e più stressante. Io ho una bimba di tre anni e spesso in alcuni momenti mi sento davvero stressata...vorrei fare mille cose in un secondo e finisco per urlare e magari me la prendo con lei. Allora cosa faccio? Mi fermo e mi dedico solo a lei!!! Senza pensare più a niente...e così mi ritrovo con ciò che scrivi tu...di giocare con le bolle, di fare un massaggio, etc... Certo sarebbe meglio evadere, uscire e dedicarsi un pò a se stesse ma non sempre è possibile...e poi in fondo essere mamma è stata una mia scelta che rifarei tante altre volte...nonostante lo stress!!!
MADRE NaturaLE il Martedì, 16 Giugno 2015 10:02
fermarsi un attimo e dedicarsi solo ai nostri piccoli

Hai pienamente ragione!
Ci sono momenti in cui nessuno può venirci in aiuto, magari lasciandoci qualche istante per riprendere fiato e allora in quegli istanti dobbiamo fermarci e capire che l'unica cosa sensata da fare è dedicarsi ai nostri bimbetti, magari provando anche a rilassarci noi.
Personalmente quando non posso fare un po' di yoga (che è la cosa mi aiuta di più), prendo il mio nanetto e usciamo a fare una passeggiata. Un po' di aria fa bene a entrambi

0
Hai pienamente ragione! Ci sono momenti in cui nessuno può venirci in aiuto, magari lasciandoci qualche istante per riprendere fiato e allora in quegli istanti dobbiamo fermarci e capire che l'unica cosa sensata da fare è dedicarsi ai nostri bimbetti, magari provando anche a rilassarci noi. Personalmente quando non posso fare un po' di yoga (che è la cosa mi aiuta di più), prendo il mio nanetto e usciamo a fare una passeggiata. Un po' di aria fa bene a entrambi :)
Già registrato? Login qui
Ospite
Lunedì, 26 Giugno 2017