Londra: le scenografie del Teatro dell’Opera nascono sotto un tetto verde

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ad Est di Londra, poco fuori la città, nel 2010 è stato inaugurato un laboratorio di produzione teatrale con un tetto giardino. Fin qui nulla di particolare. L’eccezionalità è data dal fatto che più che un laboratorio sembra quasi un hangar tanto è grande, in quanto è la fucina delle scenografie della Royal Opera House di Londra.

L’officina, Bob and Tamar Manokian Production Workshop, commissionata nel 2007 allo Studio Nicholas Hare Architetti, appare come un grande ambiente rettangolare rivestito in legno di cedro. È sormontato da una grande copertura verde retta da una struttura reticolare ad arco ribassato che poggia nello spazio esterno laterale del laboratorio.

immagine

L’edificio ha una forte presenza sul sito e risulta essere il cardine architettonico di tutto il campus di cui fa parte. In un solo anno, dall’ottobre 2008 al novembre 2009, è stato realizzato questo macro-ambiente in grado di contenere una quinta teatrale montata così come dovrà apparire una volta trasportata al Teatro dell’Opera.

immagine

Inoltre, grazie anche ai vuoti tra gli elementi della struttura reticolare è stato possibile predisporre dei lucernari che forniscono le condizioni di luce naturale e comfort ambientale ottimale agli addetti ai lavori. La copertura è rivestita di vegetazione ed ha la duplice funzione di assorbire l’acqua piovana da poter riusare e di fornire un ulteriore isolamento termico aumentando l’efficienza energetica del laboratorio.

immagine

Insomma, uno spazio piacevole sia dentro che fuori, sia per chi ci lavora sia per chi lo vuole visitare, osservare ed imparare come vengono studiate, abbozzate e realizzate le scenografie del Teatro dell’Opera.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook