L’amico di pezza

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’educazione ai più piccoli, visto che ormai con la maggior parte degli adulti sembra impossibile ottenere un cambiamento, è forse la cosa più importante per avviarsi verso un mondo più sostenibile, in ogni senso.

Ma come si fa a parlare di tematiche complesse come l’impatto ambientale dei nostri stili di vita o le azioni che si possono compiere per prendersi cura della Terra e quindi di noi stessi?

La psicologa, psicoterapeuta e mamma Monica Arcadu con il marito educatore, scrittore e papà Marco Boschini ci sono riusciti. Come? Raccontando una storia: “L’amico di pezza. Alla conquista di un mondo migliore” (Edizioni Fasi di Luna), un libro per bambini dagli otto anni in su che può davvero insegnare molto. “L’amico di pezza” è una dolcissima favola che, anche grazie alle bellissime illustrazioni di Elisa Abelli, racconta le avventure dentro e fuori le mura di casa di Nino, un bambino che vede le assurdità del nostro mondo sprecone come gli adulti non sanno più fare, e il suo inseparabile amico Renato, una renna di pezza, appunto, che i suoi genitori hanno preso durante un viaggio a Flikketton, piccolo villaggio (immaginario) nel sud della Norvegia.

Nel corso di una storia in cui ad ogni problema viene data una soluzione, Nino e Renato si imbattono in molte delle assurdità e dei controsensi che viviamo oggi nella nostra quotidianità, spesso senza accorgercene. E, con l’aiuto di altri amici animali e pupazzi, scoprono come la maggior parte dei grandi sembra avere perso di vista l’importanza di temi come l’efficienza e il risparmio energetico o la riduzione dei rifiuti e degli sprechi di cibo, o ancora quella di vivere in una città con l’aria pulita, in cui invece dei capannoni e dei grattacieli ci dovrebbero essere degli alberi.

“Il libro è un viaggio che un bambino in carne ed ossa e una renna di stoffa fanno, nel mondo fantastico di casa propria, alla scoperta delle buone azioni quotidiane, che possono salvare il pianeta”, spiega il co-autore del libro (e coordinatore nazionale dell’Associazione dei Comuni virtuosi) Marco Boschini: “Una scelta dopo l’altra, scopriranno insieme che le cose possono cambiare per davvero, giorno dopo giorno. E che dipende solo da noi!”

Se volete un modo leggero ma non per questo superficiale di indirizzare i vostri bambini verso la decrescita, la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente (e quindi per se stessi), insomma, ora sapete come fare.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook