Jon Burgerman: le locandine che uccidono [FOTO]

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ironica e intelligente "Head Shots" è una campagna che denuncia la violenza veicolata da molti manifesti pubblicitari.

Lite tra elefanti

Jon Burgerman ha trovato un modo creativo per denunciare la violenza veicolata da molti manifesti pubblicitari.

Avete presente quelle locandine che tappezzano i muri delle nostre città, in cui molto spesso il protagonista del film punta un arma pronta ad uccidere qualcuno?

Bene, nelle foto di Jon Burgerman da queste locandine fuoriescono davvero dei colpi che lo uccidono. Ovviamente il sangue lo aggiunge con photoshop, ma il messaggio è ugualmente molto forte.

Ironica e intelligente, questa campagna sta facendo molto discustere. Pensate che in Inghilterra le immagini sono state respinte da un giornale perché considerate troppo violente. Peccato però che i nostri spazi pubblici ne siano invasi!

b2ap3_thumbnail_headshot-jonburgerman-07_660_495.jpg

b2ap3_thumbnail_headshots-violent-ads-jon-burgerman-1.jpg

b2ap3_thumbnail_headshots-violent-ads-jon-burgerman-2.jpg

b2ap3_thumbnail_headshots-violent-ads-jon-burgerman-3.jpg

b2ap3_thumbnail_headshots-violent-ads-jon-burgerman-4.jpg

b2ap3_thumbnail_headshots-violent-ads-jon-burgerman-5.jpg

b2ap3_thumbnail_headshots-violent-ads-jon-burgerman-6.jpg

ethicMe è anche su Facebook e su Twitter

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook