ION, un hotel ecologico tra i ghiacci islandesi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Chiudete gli occhi e provate ad immaginare un Parco Naturale patrimonio dell’UNESCO in Islanda, terra di ghiaccio, vulcani, geyser e le sue splendide aurore boreali. Immaginate ora di trovarvi in una stanza d’albergo, al caldo, ad osservare tutto ciò ma con la sensazione costante che la natura non si fermi alle pareti ma che penetri nell’ambiente dove siete e che vi renda partecipi di tutta la sua meraviglia. Lo avete immaginato? Ma perché solo immaginarlo?

immagine

Dalla prossima primavera tutto questo si può vivere. Lo ION Adventure Luxury Hotel, progettato da Minarc, sta per essere completato proprio con questo intento, unire in un legame il viaggiatore-ospite con l’ambiente naturale circostante grazie alla scelta dei materiali, alle tecnologie ed alle scelte progettuali sempre azzeccate e mai banali.

L’hotel di lusso è realizzato in cima ad una alta fondazione che si protente verso il lago Thingvallavantn, come se galleggiasse su una nuvola di vapore. L’uso coerente della luce naturale e gli spazi di vita all’aperto completamente integrati con il paesaggio dell’intorno creano un senso di unità che esula dai confini architettonici delle pareti, come ad invitare la natura all’interno della struttura.

immagine

Ispirato alla tradizione islandese ed al contesto naturale, lo ION è costruito con un sistema di pannelli prefabbricati che massimizzano e superano gli standard di efficienza energetica anche grazie alle sonde geotermiche che permettono il riscaldamento naturale degli ambienti interni dell’hotel. Le ampie vetrate, che consentono di catturare quanta più luce naturale possibile, permettono di ridurre i consumi di energia per l’illuminazione artificiale. Il legno usato per le strutture e per gli arredi (dai più semplici ai più elaborati, i letti, le sedie, le cornici degli specchi) è di produzione locale. Inoltre l’uso anche di materiali riciclati fanno di questo hotel un edificio ecologico a tutti gli effetti.

Lo state ancora immaginando, siete ancora lì, vero? Allora preparatevi, sedetevi dietro ad una grande vetrata, godetevi la vista mozzafiato del lago ed aspettate la prossima aurora boreale.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook