Pelle a pelle con la Terra

pelle-a-pelle

Sotto la sua pelle di terra e erba, il nostro pianeta ha un grande cuore che batte. Il magnetismo della Terra ha un effetto profondamente calmante sull'uomo, rallenta addirittura il battito cardiaco.


Proprio come il contatto pelle a pelle tra mamma e bambino aiuta quest'ultimo a regolare la propria temperatura e il ritmo del cuore. La Terra è letteralmente la nostra Grande Madre, troppo spesso però nascondiamo la sua pelle sotto spessi abiti di cemento e asfalto, perdendo il contatto con lei.

I nativi americani sapevano quanto fosse fondamentale il contatto tra la nostra pelle e la pelle della Terra:

Lasciateci mettere seduti tutti qui nella libera prateria, dove non vediamo nessun recinto e nessuna strada. Non sediamoci su di una coperta, i nostri corpi devono sentire il terreno, la robustezza degli arbusti, che si adeguano al nostro contatto. L'erba deve essere il nostro materasso, affinché ne possiamo sentire la durezza e la morbidezza.

Cervo Zoppo

Molti uomini sentono ancora a stento la vera terra sotto i piedi, vedono ancora appena crescere le piante, eccetto che in vasi da fiori, e solo di rado lasciano dietro di sé le luci delle strade, per lasciar agire su di loro la magia di un cielo notturno cosparso di stelle.

Tatanga Mani

Corro attraverso l'erba alta, non più lasciato solo, di nuovo unito alla Madre Terra.

Tahca Isnala

Sono una parte di nostra Madre, la Terra. Ho sentito battere il suo cuore sul mio.

Penna d'Aquila Danzante

Vediamo ora nel dettaglio come funziona questo magnetismo. La frequenza magnetica del nucleo della Terra, nota come Risonanza di Schumann oppure semplicemente "battito cardiaco della Terra", influenza il sano equilbrio del cervello e addirittura l'energia nei mitocondri delle cellule. È come se il nostro pianeta suonasse una musica a cui il nostro corpo è silenziosamente unito, e questo legame si fa sentire quando, per esempio, passeggiamo in una foresta e siamo sopraffatti da un profondo senso di pace.

Queste frequenze naturali, le onde di Schumann, sono al di sotto dei 20 battiti al secondo, mentre le onde magnetiche dei telefoni cellulari e di quasi tutti gli strumenti tecnologici della vita moderna, battono tra i 50 e i 60 cicli al secondo. In altre parole, raramente siamo in sintonia con il ritmo naturale della Terra, con il battito del suo cuore che ci ha accompagnato per milioni di anni nel corso della nostra evoluzione. Questa "disconnessione" causa svariati problemi, stress e insonnia sono soltanto i più comuni. Pensiamo al fatto che la NASA ha prodotto un simulatore delle onde di Schumann, dopo aver notato il grave malessere psicofisico degli astronauti nello spazio, lontano dal campo magnetico della Terra.

 

pelle a pelle 2

Per i bambini è fondamentale mantenere questo contatto, eppure i bambini di oggi passano troppo tempo in casa, tra il carico di compiti spesso eccessivo e i mille impegni che scandiscono il loro tempo: corso di danza, di nuoto, di inglese. E quando sono fuori, capita che  debbano stare attenti a non sporcarsi troppo, a non cadere, insomma a non lasciarsi andare, a imparare quel controllo in cui noi adulti spesso siamo imprigionati e che cerchiamo poi di sciogliere attraverso, per esempio, la meditazione o altre tecniche di rilassamento. 

Lasciamo i nostri bambini liberi di vivere il loro tempo magico dell'infanzia, quello senza orologi, fatto di sole e vento, e delle infinite piccole cose da fare in un prato: osservare le api sui fiori, fare disegni coi fili d'erba, raccogliere bastoncini. Stiamo insieme a loro a piedi nudi sull'erba, sdraiamoci sul prato, o in riva al mare. Respiriamo profondamente, sentiamo la Terra sostenere il nostro corpo, immaginiamo il suo grande cuore che batte, e lasciamo che il sua antico respiro allenti la nostra inquietudine e ci riporti a noi stessi, più nudi ed essenziali, serenamente.

 

Vota:
Uova biologiche: perché consumarle.
Come e perchè il gatto fa le fusa?
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Domenica, 28 Maggio 2017