“L’Italia tesoro d’Europa”. Puliamo il Mondo prova a ripulirlo dai rifiuti

immagine

Immagino che questa iniziativa non abbia bisogno di molte presentazioni. A vent'anni dalla prima edizione, Puliamo il Mondo è probabilmente una delle iniziative di volontariato ambientale che più di tutte riesce a mobilitare le persone verso il rispetto dell'ambiente.

Quest'anno la campagna organizzata in Italia da Legambionte si svolgerà dal 28 al 30 settembre. Venezia sarà il cuore centrale di questa ventesima edizione, dedicata al problema dei rifiuti e al degrado dei beni culturali. Non è un caso che quest'anno Puliamo il Mondo si svolgerà proprio in concomitanza delle Giornate Europee del Patrimonio, in programma in Italia il 29-30 settembre con slogan "L'Italia tesoro d'Europa".

«Nel Belpaese si concentra, infatti, la maggiore densità al mondo di beni culturali e le emergenze monumentali cui far fronte sono purtroppo davvero tante» afferma Legambiente. Da Venezia, Roma e Paestum, Legambiente lancerà dunque il suo doppio messaggio: una gestione sostenibile dei rifiuti e una maggiore tutela del patrimonio culturale.

Nella città lagunare, domenica 30 settembre, i volontari si occuperanno della pulizia del fondale Canal Grande insieme a due associazioni di sub del comune di Venezia. Ci sarà poi la raccolta rifiuti superficiali lungo il Canal Grande con imbarcazioni messe a disposizione da Legambiente Venezia; ed infine sono in programma laboratori sul recupero e il riuso dei rifiuti che coinvolgeranno bambini ed adulti.

Roma e Paestum saranno gli altri due centri nevralgici del week-end ambientalista. Nella Capitale domenica l'evento clou sarà ai Fori imperiali, dove verrà ripulita l'area di Colle Oppio e verrà rilanciata la raccolta firme sulla delibera di pedonalizzazione dei Fori. Invece a Paestum verrà promossa la pulizia di Porta Marina, l'antica porta della città che dava sul mare e del sentiero comunale che collega la città antica all'oasi dunale gestita da Legambiente. L'iniziativa è legata al "Paestumanità, comprare per salvaguardare", il progetto di azionariato ambientale del Cigno Verde finalizzato ad acquistare i terreni privati dell'area archeologica della città campana ripristinando il contesto paesaggistico e culturale nella sua interezza.

Alla campagna Puliamo il Mondo possono dare la loro adesione le amministrazioni comunali, le associazioni, i comitati di quartiere ed i singoli cittadini. Per partecipare è sufficiente contattare il circolo Legambiente più vicino, telefonare allo 02.97699301, oppure presentarsi direttamente ai banchetti organizzati nelle varie zone coinvolte per ricevere la sacca degli attrezzi e partecipare alle operazioni di pulizia.

Per maggiori informazioni sull'iniziativa e per conoscere l'elenco delle adesioni si può visitare il sito www.puliamoilmondo.it

mediterranea pelle

Mediterranea

Dimmi quanti anni hai e ti dirò di cosa ha bisogno la tua pelle

whatsapp

WhatsApp

greenMe è su WhatsApp! News sul tuo cellulare ogni giorno

Verde da votare: esempi di greenwashing in politic...
Sabato 22 settembre tutti a guardare la Luna!
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Venerdì, 19 Aprile 2019
whatsapp gratis
corsi pagamento