Liberi dalle zanzare in modo naturale e ...creativo!

rimedi-naturali-zanzare

Eccoci giunti al consueto appuntamento con le tanto temute zanzare. Il caldo comincia a farsi sentire e con esso le prime punture!

Per chi come me ha deciso di eliminare piastrine e nebulizzatori chimici dalle proprie case, non è un’impresa semplice tenere a bada le affamate zanzare, soprattutto se si è tra i soggetti a loro graditi.

Tuttavia, un’azione combinata di organizzazione e buone abitudini può fare la differenza.

Tra gli accorgimenti di base per evitare di essere punti dalle zanzare, il primo ètenerle alla larga dal nostro ambiente prima che dalla nostra persona. Puntiamo quindi alla creazione di un ambiente sano, che sia il risultato dipiccoli accorgimenti, alcuni dei quali di debole impatto se presi singolarmente, ma capaci di creare uneffetto sinergico decisivo!

Vediamo innanzitutto le regole di base per evitare che le zanzare si riproducano nel nostro ambiente:

  • Rimuovere tutti gli accumuli di acqua stagnante. Senza l’acqua saremmo liberi dalle zanzare per molti metri. Attenzione quindi all'acqua in eccesso nei sottovasi, pozzanghere, piscine laghetti e fontane non trattati. Le larve si sviluppano in 5-7 giorni circa, quindi basta controllare con questa frequenza la presenza di acqua stagnante per tenersi al sicuro da invasioni di zanzare. I pesci rossi sono un ottimo alleato negli specchi d’acqua decorativi, essi si cibano di uova e larve impedendo di fatto la riproduzione nell'acqua nella quale vivono;
  • Non lasciare mai rifiuti organici all'aperto senza copertura (spazzatura e composter), soprattutto le bucce della frutta, ricche di zucchero, e gli avanzi di cibo dei nostri animali domestici, che attirano in poco tempo vespe, mosche e zanzare, attenzione anche alla ciotola dell’acqua.

Tuttavia, anche se facciamo molta attenzione nei confini della nostra casa/ giardino, le zanzare potrebbero provenire da abitazioni vicine o dalla strada. In questo caso, negli ambienti esterni (quelli interni possono essere facilmente tenuti liberi grazie dall'uso ”coatto” di zanzariere) ci sono molte piante che possono venirci incontro.

Ricordiamo che per evitare le zanzare in una determinata area, come un balcone un cortile, è necessario costruire una vera e propria “barriera anti insetto” di piante repellenti (una sola pianta non basta).

Tra le piante repellenti più diffuse e facili da coltivare possiamo optare per:

  • geranio;
  • citronella (specie Cymbopogon nardus o Cymbopogon winterianus);
  • calendula;
  • erba gatta;
  • lavanda

Le zanzare non amano nemmeno l’odore dell’aglio, del timo, del basilico e del pino.

Ricordiamo anche che è possibile, per abbattere la presenza di insetti adottare un pipistrello (o meglio una famiglia). 

Per una serata all’aperto, possiamo optare per un rimedio “decorativo” , ovvero creare una composizione che abbellisca anche la nostra tavola, puntando su aromi che non interferiscano con la cena, eccone un esempio:

riempiamo un vasetto d’acqua, aggiungendo qualche goccia di uno o più oli essenziali repellenti per le zanzare, che sono:

  • olio di neem;
  • olio essenziale di rosmarino;
  • olio essenziale di citronella;
  • olio essenziale di menta piperita;
  • olio essenziale di lavanda;
  • olio essenziale di eucalipto.

Aggiungiamo poi:

una fetta di limone;

un rametto di rosmarino;

un rametto di lavanda;

foglie di menta piperita (nel vasetto piccolo);

una candela galleggiante.

il calore della candela farà scaldare l’acqua ed evaporare oli e profumi dal limone e le foglie fresche, allontanando le zanzare dalla nostra tavola :)

 

Sabrina

Vota:
Traslocare con i nostri cani e gatti?
La Dieta Mediterranea "uccide"
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Martedì, 22 Agosto 2017