Tutti pazzi per i macaron!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Oggi voglio parlarvi dei macaron, piccoli peccati di gola formati da due meringhe alle mandorle unite fra loro da un ripieno morbido e aromatizzato che anche qui da noi stanno letteralmente spopolando ma che nelle pasticcerie francesi sono un classico che potete trovare in una vasta gamma di colori e sapori, dal giallo al verde, al rosa fino al violetto. Sono un perfetto dopocena, un dolce regalo, una tentazione per l’ora del tè e persino una golosa bomboniera nuziale! La leggenda racconta che i macaron sono nati a Venezia nel XVI secolo e che poi siano stati importati in Francia nel 1862 da Caterina de’ Medici come dolce di corte per il matrimonio col Duca d’Orlèans.

b2ap3_thumbnail_macarons-speziati-mela.jpg

All’epoca si trattava di una semplice pasta alimentare e non del dolcetto colorato, delizioso e raffinato che è divenuto adesso!

Per quanto semplici possono sembrare, i macaron risultano un po’ laboriosi da preparare, comunque con un po’ di pazienza e pratica potrete realizzare da voi queste piccole delizie. Io vi propongo una ricettina che non prevede il burro nel ripieno e dunque è più leggera e oltre tutto adatta anche agli amici vegetariani. Vi dico subito come fare.

Macaron saporiti all’arancia

Dose per 16 dolcetti

100 g di mandorle tritate

200 g di zucchero a velo

Gli albumi di 2 uova grandi

50 g di zucchero semolato

2 cucchiai di scorza di arancia non trattata grattugiata fine

Colorante alimentare arancione

Per il ripieno

60 g di marmellata di arancia

Procedimento

Disponete le mandorle tritate e lo zucchero a velo in un mixer e lavorateli per 15 secondi circa. Trasferite il composto ottenuto in una ciotola e ricoprite due teglie con la carta da forno.

Mettete gli albumi in una grossa ciotola e montateli a neve ben ferma.

b2ap3_thumbnail_macarons2.jpg

Aggiungete un po’ alla volta lo zucchero semolato e lavorate fino ad ottenere una meringa. Incorporate la scorza di arancia e abbastanza colorante da dare al tutto un bel colore arancio, quanto lo preferite.

Con una spatola, unite alla meringa il composto alla mandorla, un po’ per volta fino ad amalgamare il tutto e lavorate fino a che non diventa sodo ed omogeneo.

b2ap3_thumbnail_macaron2.jpg

Trasferite il composto in una tasca da pasticcere munita di una bocchetta di un centimetro. Formate 32 dischetti sulle teglie e sbattetele delicatamente sul piano di lavoro per eliminare eventuali bolle d’aria. Lasciate riposare a temperatura ambiente per mezz’ora circa. Preriscaldate il forno a 160 °C.

Fate cuocere in forno preriscaldato per 10 – 15 minuti.

Lasciate raffreddare bene e staccate delicatamente i macaron dalla carta da forno e lasciateli freddare del tutto.

Spalmate su metà dei macaron la marmellata, quindi sovrapponetevi delicatamente l’altra metà

Non lasciatevi scoraggiare, una volta che avrete appreso la tecnica di base, diventerà un piacevole passatempo che vi consentirà di realizzare questi dolcetti nelle combinazioni più insolite: sesamo e lime, marmellata ai lamponi, speziati alla mela, vaniglia, cioccolato, pistacchio…

Alla prossima!

Stefania

Seguitemi anche su Facebook!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook