Primavera: Holi, il Festival dei Colori

b2ap3_thumbnail_holi2.jpg

La Primavera ormai è alle porte, l’aria si fa più frizzantina e la Natura comincia a manifestarsi nei colori tipici della stagione. Proprio in questo periodo, prende vita una delle manifestazioni più antiche e tipiche in India: Il Festival dei Colori, conosciuto anche con il termine di Holi. Nello specifico, viene festeggiato il giorno successivo alla prima notte di luna piena (Dhulhendi) nel mese di Phalgun, che segna anche l’inizio della Primavera.

b2ap3_thumbnail_holyg.jpg

La gente con i volti dipinti, dal Pakistan al Nepal, si riversa nelle piazze e nelle strade delle città e dei villaggi lanciandosi gavettoni di vernice colorata che non risparmiano auto parcheggiate, cani randagi e passanti e ballando e cantando celebra la vittoria del Bene sul Male. Ad accompagnare i festeggiamenti, i tipici dolci della tradizione e la tipica bevanda a base di cannabis, Bhang. Letteralmente, Holi significa proprio brucia, infatti lo spirito del Male viene bruciato accendendo dei falò durante la sera della luna piena.

b2ap3_thumbnail_holib.jpg

Oggi il festival viene riproposto anche negli Stati Uniti, nello stesso tono gaudente, e per i giovani è il perfetto inizio per le vacanze di primavera. In sostanza, questa festa folkloristica dal sapore scherzoso e goliardico rappresenta un po’ il nostro Carnevale e altro non è che un inno al buonumore e alla fratellanza tra persone di ogni razza, religione, nazionalità, ricchi e poveri: i colori abbattono tutti i confini sociali!

Alla prossima!

Seguitemi anche su Facebook

Stefania

Coop

Dopo uva, meloni e ciliegie, anche le clementine dicono addio al glifosato

Ecotyre

Da Gomma a Gomma: lo pneumatico verde tutto italiano realizzato con materiali riciclati

Schar

12 ricette senza glutine dall’antipasto al dolce

tuvali
seguici su Facebook