Merende golose: la versione light della torta al cioccolato

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Oggi voglio proporvi la ricetta di un dolce “classico”, ma sempre piacevole da mangiare a colazione per iniziare bene la giornata o magari per spezzare il pomeriggio con una merendina golosa. È una versione leggera della semplice torta al cioccolato, infatti tra gli ingredienti compare la stevia rebaudiana, dolcificante naturale che vi consiglio di acquistare sotto forma di pura polvere direttamente in erboristeria.

I pregi della stevia sono diversi: non altera il livello di zuccheri nel sangue, non provoca carie dentale, non contiene ingredienti artificiali (ma dovete acquistarla pura!), non contiene calorie e il suo potere dolcificante può arrivare fino a 400 volte superiore a quello dello zucchero bianco. Rappresenta dunque una valida alternativa a quest’ultimo ma anche a tutti i dolcificanti artificiali, ottima non solo per le persone in sovrappeso e i soggetti diabetici ma anche per chi vuole tener d’occhio l’ago della bilancia. Ma ora ecco la ricetta.

Torta al cioccolato light

Ingredienti per 6 persone

150 g di cioccolato fondente light

60 g di olio evo

5 albumi

100 g di farina

10 g di stevia

Zucchero a velo (se vi piace)

½ bustina di lievito per dolci

Sale

b2ap3_thumbnail_cioccolato-fuso.jpg

Procedimento

Riducete il cioccolato in pezzi e fondetelo a bagnomaria, a fuoco dolce. Mescolate di tanto in tanto e fino ad ottenere una crema liscia e lucida poi aggiungete l’olio. Montate a neve ben ferma gli albumi con la stevia e un pizzico di sale. Setacciate la farina e il lievito e mescolateli alla crema di cioccolato cercando di ottenere un impasto liscio e senza grumi. Incorporate gli albumi lavorando delicatamente con una spatola, cercando di non smontarli. Versate il tutto in una tortiera rivestita con carta da forno e fate cuocere nel forno preriscaldato a 180 °C per 25 minuti circa, poi dipende dal vostro forno. Lasciate raffreddare il dolce e servitelo a fette, spolverato di zucchero a velo se vi piace.

Io l’ho accompagnato con un buon tè all’arancia e cannella ma potete sbizzarrirvi come volete, provate pure ad aggiungere all’impasto dei mirtilli…sentirete che bontà!

Alla prossima!

Stefania

Seguitemi anche su Facebook!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook