Insalata invernale degli avvocati: vegana, ricostituente e senza glutine

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Oggi vi propongo una ricetta a base di quinoa, un gustoso piatto unico, leggero ma nutriente e comodo da portare in ufficio per pranzo o per una cena veloce e poco impegnativa. Ho scelto di utilizzare la quinoa che, malgrado sia considerata un cereale è in realtà una pianta erbacea, priva di glutine e dunque adatta anche per coloro che devono evitarlo per motivi di ipersensibilità. Ha delle ottime proprietà nutritive, infatti contiene tutti i nove aminoacidi essenziali, vanta un buon contenuto di ferro, vitamine C ed E e a fronte di tutto questo non è neanche eccessivamente calorica. Ma ora, ecco la ricetta.

Insalata invernale degli avvocati

Ingredienti per 4 persone

250 g di quinoa

2 cucchiaini di coriandolo

½ cipolla rossa

2 gambi di sedano verde

2 arance tarocco

2 cucchiai di olio evo

40 g di semi di girasole tostati

2 avocado

2 mazzetti di valerianella

Sale q.b.

Procedimento

In una pentola antiaderente, versate la quinoa e il coriandolo e ricoprite con 500 ml di acqua bollente. Continuate a bollire a fiamma moderata. Dopo circa 15 – 20 minuti (regolatevi anche in base ai tempi di cottura riportati sulla confezione) spegnete il fuoco e lasciate riposare nella pentola. Sbucciate e private del nocciolo gli avocado e riducete la polpa a dadini, affettate finemente il sedano e la cipolla e riunite il tutto in una ciotola capiente. Sbucciate le arance, recuperate il succo in una caraffa e ricavate la polpa pulita dalla parte bianca, aggiungetela agli avocado insieme alla valerianella mondata e privata di eventuali gambi fibrosi e foglie rovinate. Preparate un’emulsione con l’olio evo, il succo di arancia che avete messo da parte e sale q.b. Versatelo sugli ingredienti freschi, aggiungete anche i semi di girasole e mescolate il tutto accuratamente per insaporire bene. Sgranate la quinoa, ormai raffreddata e incorporatela all’insalata. Suddividete in quattro piatti e servite!

Io lo considero un piatto unico, vista anche la presenza dell’avocado, tuttavia se volete potete accompagnarlo con del formaggio di capra fresco o del formaggio primo sale.

Alla prossima!

Stefania

Seguitemi anche su Facebook!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook