Crumble di mele vegan con fiocchi di avena e frutta secca

I dolci con le mele, tipicamente invernali, sono la mia passione, specie poi in questo periodo quando soprattutto la sera si sente il bisogno di qualcosa “di buono”. Quello che vi propongo oggi è un dolce facile e veloce da realizzare, ideale anche da offrire a fine pasto, quando si hanno degli ospiti improvvisi. Perfetto gustato caldo o anche freddo in qualsiasi momento della giornata, a colazione o a merenda. Si tratta del Crumble di mele, un dolce tipico della tradizione inglese e irlandese; Il nome “crumble”, che in inglese significa briciola, si riferisce proprio alla consistenza dell’impasto bricioloso che si usa per comporre il dolce.

Ma ecco la ricetta

Ingredienti per 4 persone

Per la base

6 mele

3 cucchiai di uvetta

Cannella in polvere q.b.

Limone

Bacca vaniglia

6 cucchiai di zucchero di canna

b2ap3_thumbnail_mele_20150206-154032_1.jpg

Per la copertura croccante

6 cucchiai di fiocchi di avena

3 cucchiai di farina di riso

3 cucchiai di semi di zucca

3 cucchiai di nocciole

20 gherigli di noce

3 cucchiai di zucchero di canna

90 ml olio di mais

Cannella in polvere q.b

b2ap3_thumbnail_frutta-secca_20150206-154058_1.jpg

Ho fatto caramellare lo zucchero in un pentolino, poi ho aggiunto la cannella, i semi della bacca di vaniglia e le mele ridotte a cubetti. Dopo qualche minuto ho aggiunto l’uvetta, la scorza grattugiata del limone e il succo.

Con l’aiuto del mixer, ho tritato i fiocchi d’avena con i semi e la frutta secca in modo da ottenere un composto sbriciolato ma grossolano. In una ciotola ho versato la farina, lo zucchero un po’ di cannella e il contenuto del mixer, li ho mescolati e aggiunto l’olio, ho lavorato il tutto con le dita fino ad ottenere un composto sbriciolato. Ho disposto le mele cotte in 4 cocottine, e vi ho distribuito sopra il composto in modo uniforme. Infine ho infornato a 180 °C per 25 minuti, sino a quando il crumble è risultato ben dorato in superficie.

Una volta sfornato, ho servito il crumble ancora caldo con una pallina di gelato di soia alla vaniglia.

La ricetta originale non prevede la frutta secca e neanche i semi, ma io ho apportato qualche variazione sostituendo anche il burro con l’olio e la farina di grano con quella di mais e riso. Devo dire comunque, ottimo risultato! Provatela!

Alla prossima!

Stefania

Seguitemi anche su Facebook

Coop

Non solo spremuta! 5 succhi ricchi di vitamine da realizzare con le arance di Sicilia

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook