Carote a go go per un’abbronzatura super!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

 

L’estate è ormai arrivata e dopo questo lungo e piovoso inverno, come prepararsi a ricevere i benefici del sole senza danni? A parte le creme, delle quali non si può fare a meno, gli alleati migliori sono tutti i cibi di colore arancione fra cui spicca la carota.

La carota è un efficace abbronzante perché è ricca in betacarotene, un elemento antiossidante che quando arriva all’intestino diventa vitamina A, e, allo stesso tempo, stimola la melanina -sostanza che dà colore alla pelle quando ci abbronziamo – e la protegge dai raggi ultravioletti. Ma i benefici delle carote, non si limitano solo al betacarotene: contengono infatti importanti quantità di vitamina C ed E, sali minerali, fibre e liquidi, essenziali soprattutto in questa stagione poiché mantengono l’efficienza dell’organismo non solo reintegrando i sali persi con il sudore ma agevolando pure la funzione intestinale e limitando i danni dei radicali liberi dovuti all’esposizione al sole. Ma qual è il modo migliore per gustarle e beneficiare in pieno delle loro importanti proprietà?

b2ap3_thumbnail_caroteabb.jpg

E’ luogo comune, che la carota, gustata così com’è, cruda magari in pinzimonio o in insalata dia il meglio di sé….recenti studi hanno però smentito questa credenza.

Mangiare le carote cotte, non pelate e comunque condite con dell’olio evo per facilitare l’assorbimento della vitamina A è la cosa migliore! In questo modo infatti, i carotenoidi e questo vale per tutti gli alimenti che li contengono, vengono meglio assorbiti perché il calore rende più morbide le pareti cellulari. Essenziale poi, per avere un’abbronzatura super ma anche per prolungarne la durata cominciare la “cura” almeno un mese prima.

Per spezzare la monotonia, gustate la carota cotta ma anche sotto forma di centrifugato, ottima se combinata con la mela e l’arancia.

b2ap3_thumbnail_centrifuga.jpg

E poi, via libera al consumo di altra frutta e verdura non solo arancione, come la zucca e il melone ma anche il pomodoro e il cocomero essenziali per reidratare l’organismo.

Come per ogni cosa però, ci vuole la giusta misura: non esagerate se non volete ritrovarvi con un’antiestetica colorazione giallo scuro provocata da un eccesso di carotene!

Insomma, la cosa migliore per sfoggiare una bella e sana abbronzatura è farlo senza esagerare, in maniera sicura!. Provate!

Seguitemi anche su facebook!

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook