Le varietà del cavolo nero, re dei centrifugati invernali

b2ap3_thumbnail_cavolonero.jpg

Oggi voglio parlarvi delle diverse varietà del cavolo nero, ortaggio tipico della stagione fredda dalle molteplici proprietà depurative, antivirali e immunostimolanti, protagonista della tipica ribollita toscana. Da qualche tempo infatti, ho iniziato a notare sui banchi del mercato e nei negozi di ortofrutta, nuove varietà di questo ortaggio a fianco a quello classico, dalla foglia stretta, sottile e bitorzoluta:

Cavolo rosso russo: dalle foglie levigate e incurvate, ha un sapore più forte di tutti gli altri, specie crudo nei succhi.

b2ap3_thumbnail_cavolorosso.jpg

Cavolo riccio: ha foglie ricce molto grandi di un colore verde - grigio. E’ ottimo nei succhi ma bisogna metterne con moderazione, in eccesso tende all’amaro.

b2ap3_thumbnail_cavolo-riccio.jpg

Cavolo riccio viola: tanto bello da vedere quanto insolito, visto che rappresenta una novità. Ha degli steli violacei e foglie che per la forma ricordano quelle del cavolo nero. Il sapore è leggermente pepato e dunque nei succhi va utilizzato a piccole dosi.

b2ap3_thumbnail_cavoloricciovio.jpg

Al di là delle preferenze, per un tipo o l’altro, per quel che riguarda gli aspetti nutrizionali, tutti vantano le medesime proprietà: oltre ad essere ricchi di vitamina A ,C, sali minerali, acido folico, contengono una serie di sostanze antiossidanti che li rendono una valida prevenzione nei confronti di tumori  ma anche  ottimi rimedi per alleviare tutti gli stati infiammatori dell’organismo dalla gastrite alla colite ulcerosa fino alle classiche forme influenzali. Possono essere consumati cotti, da soli o in aggiunta ad altre verdure stufate, oppure nelle zuppe o nelle frittate ma anche crudi in insalata. Provatene una sola foglia affettata finemente per dare carattere ad un insalata di radicchio e rucola condita con olio evo e limone: il vostro fegato e i vostri reni ringrazieranno!

b2ap3_thumbnail_succo-verde.jpg

Fra tutti, il classico cavolo nero, se consumato crudo ha un sapore più delicato e dunque da prediligere agli altri per preparare dei succhi. Ebbene, oggi io voglio proporvelo proprio in questa versione  per fare il pieno di vitamine, antiossidanti e difenderci dai malanni invernali. Un bicchiere di salute che al primo impatto, potrà risultare poco appetitoso per la maggior parte di voi, ma dovrete ricredervi!

Succo verde depurativo di Cavolo Nero

Dose per 2 persone

1 mela golden

Mezzo melone invernale sbucciato e privato dei semi

Succo di 1 limone

5 foglie grandi di cavolo nero

1 cetriolo e mezzo

Una manciata di menta fresca

Preparazione

Centrifugate tutti gli ingredienti e infine aggiungete il succo di limone. Et voilà …non vi resta che bere!

A piacere, potete dolcificare con della stevia.

Alla prossima!

Stefania

Seguitemi anche su Facebook

Vota:
Come curare le ferite con i rimedi naturali
La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti ...
 

Commenti 5

Ospite - davide il Sabato, 22 Novembre 2014 20:26
centrifugato cavolo verza

Ciao a me ha guarito da una gastrite (forte), con medicine tradizionali non sono riuscito a guarire. Saporaccio da chiudere il naso mentre lo si beve la mattina a digiuno ovvio!
Questione di abitidine, iniziate a prenderne molto poco e aumentate ogni volta, auguri.
davide

0
Ciao a me ha guarito da una gastrite (forte), con medicine tradizionali non sono riuscito a guarire. Saporaccio da chiudere il naso mentre lo si beve la mattina a digiuno ovvio! Questione di abitidine, iniziate a prenderne molto poco e aumentate ogni volta, auguri. davide
Ospite - Adolfina il Mercoledì, 17 Dicembre 2014 21:44

Ciao. Ho letto che sei guarito da una forte gastrite con i centrifugati di cavolo verza. Vorrei sapere che quantità usavi per ogni centrifuga e quante volte al giorno la bevevi.
Soffro anch'io di gastrite e anche di reflusso gastroesofageo e ho una repulsione naturale alle medicine. Ti ringrazio anticipatamente.

0
Ciao. Ho letto che sei guarito da una forte gastrite con i centrifugati di cavolo verza. Vorrei sapere che quantità usavi per ogni centrifuga e quante volte al giorno la bevevi. Soffro anch'io di gastrite e anche di reflusso gastroesofageo e ho una repulsione naturale alle medicine. Ti ringrazio anticipatamente.
Spazi Verdi 18 il Sabato, 22 Novembre 2014 21:51
Davide

Ci credo Davide! fanno miracoli questi cavoli...certo, il sapore non è il massimo ma ci si può abituare! Grazie

0
Ci credo Davide! fanno miracoli questi cavoli...certo, il sapore non è il massimo ma ci si può abituare! Grazie :)
Ospite - Barolus il Mercoledì, 26 Novembre 2014 15:43

Il cavolo, ogni tipo di cavolo é portentoso contro le malattie. Se se né fa un buon uso alternato con altri vegetali a lungo andare si potrà fare a meno di assumere molti tipi di medicine...
Se il vostro corpo l'avete giá distrutto allora fate appello al buon Dio...

0
Il cavolo, ogni tipo di cavolo é portentoso contro le malattie. Se se né fa un buon uso alternato con altri vegetali a lungo andare si potrà fare a meno di assumere molti tipi di medicine... Se il vostro corpo l'avete giá distrutto allora fate appello al buon Dio...
Ospite - andreea il Sabato, 04 Aprile 2015 13:08

Salve! Adoro il tuo blog e ogni tanto vengo a sbirciare. Sto facendo da un po il centrifugato di cavolo verza e ogni volta che lo bevo, mi pizzica la lingua. Volevo sapere se era normale che succedesse cosi

0
Salve! Adoro il tuo blog e ogni tanto vengo a sbirciare. Sto facendo da un po il centrifugato di cavolo verza e ogni volta che lo bevo, mi pizzica la lingua. Volevo sapere se era normale che succedesse cosi:p
Già registrato? Login qui
Ospite
Venerdì, 15 Dicembre 2017