Guarire con i colori

Scorzonera: cos’è, proprietà e come utilizzarla

b2ap3_thumbnail_scorzonera1.jpg

Oggi voglio parlarvi della scorzonera, una pianta originaria dell'Europa orientale e appartenente alla famiglia delle Asteracee, la stessa del carciofo, del radicchio e del topinambur. E' una pianta perenne, coltivata come annuale soprattutto in Piemonte e in Liguria ma nel nord Italia è possibile trovarla come spontanea. La raccolta delle radici, si effettua da ottobre fino alla fine dell'inverno. Ci sono diverse specie, ma la più nota e utilizzata è la scorzonera Horticola che in molte regioni è conosciuta come "Asparago d'inverno".

b2ap3_thumbnail_scorzonera-pelata.jpg

A fronte di sole 20 Kcal/100 g, la scorzonera, vanta notevoli proprietà salutari e per questo, non è sfruttata solo come verdura in cucina ma anche in erboristeria, come pianta medicinale. E' ricca di vitamina B2, B6, riboflavina, C, A, manganese, potassio, calcio, fosforo, ferro, è inoltre ricca di inulina e levulina, e dunque particolarmente adatta ad essere consumata da persone diabetiche e che devono seguire regimi ipocalorici. Grazie all'alto contenuto di fibre, regola dolcemente il transito intestinale mentre il decotto della radice ha proprietà diuretiche e dunque indicato per i disturbi alle vie urinarie.

Ma che sapore ha questa radice? Anche se l'aspetto non la rende particolarmente appetitosa, posso dirvi che in cucina risulta essere molto versatile. Il suo gusto amarognolo ma allo stesso tempo gradevole fa si che possa essere apprezzata in diverse ricette. Prima di consumarla, è bene togliere la buccia nerastra e mettere la polpa bianca a bagno con acqua acidulata con il limone, per evitare che annerisca. Se le radici sono tenere, si può mangiare cruda in insalata, condita semplicemente con olio, sale e limone altrimenti si può apprezzare meglio cotta in padella, fritta o lessata. E' il contorno ideale per piatti a base di pesce, ma è ottima anche per preparare dei risotti sfiziosi. Al momento dell'acquisto, la scorzonera deve essere compatta, soda e priva di parti molli.

Alla prossima!

Stefania

Seguitemi anche su Facebook

germinal bio

Germinal Bio

Germinal Bio contribuisce a rigenerare i boschi veneti colpiti dalla tromba d'aria

hcs320

Eivavie

Come depurare l'acqua del rubinetto con i filtri in ceramica

Maldive: Alison Teal racconta il lato oscuro e nas...
Le foto delle proteste in Messico (di cui nessuno ...
 

Commenti 2

Ospite - gianni il 27 11 2014
la scorzanera in veneto

Filalmente ho trovato spiegazioni della scorzanera, oggi l'ho comprata al ipermercato, qui nel veneto vengono chiamate "coe" c di casa, e mangiate (almeno a casa mia) da sempre; ha effetti secondari purtroppo di meteorismo. Nei tempi andati era una verdura che si mangiava nell'inverno; insieme al cavolo verza, broccoli, fagioli secchi, castagne, cachi, patata dolce, radicchi di varia qualità. Sull'etticchetta della confezione stà scritto "radici soncino piovani" come mai questo nome?
I francesi la confezionano in barattoli da Kg. 3 (sempre trovato questo peso) in acqua acidula, ma molto buone e dolci. L'italia non ha questa tradizione di conservazione (almeno penso Io)

0
Filalmente ho trovato spiegazioni della scorzanera, oggi l'ho comprata al ipermercato, qui nel veneto vengono chiamate "coe" c di casa, e mangiate (almeno a casa mia) da sempre; ha effetti secondari purtroppo di meteorismo. Nei tempi andati era una verdura che si mangiava nell'inverno; insieme al cavolo verza, broccoli, fagioli secchi, castagne, cachi, patata dolce, radicchi di varia qualità. Sull'etticchetta della confezione stà scritto "radici soncino piovani" come mai questo nome? I francesi la confezionano in barattoli da Kg. 3 (sempre trovato questo peso) in acqua acidula, ma molto buone e dolci. L'italia non ha questa tradizione di conservazione (almeno penso Io)
Ospite - ClaudioPros il 22 01 2015
La scorzanera in Euganei

Voi del Veneto la chiamate "coe"? Anche in Eugania (Padova e provincia) la chiamiamo come voi (abbastanza simile) "code di radicchio" (in dialetto pavano: "coa de radicchio". Come vedi il dialetto pavano assomiglia un po' al vostro dialetto veneto, anche se è più simile al polesano e al ferrarese.
Tuttavia la scorrazzanera dev'essere una varietà diversa (proprio dal nome). Mentre le code di radicchio presenti in Italia sono biancastre.

0
Voi del Veneto la chiamate "coe"? Anche in Eugania (Padova e provincia) la chiamiamo come voi (abbastanza simile) "code di radicchio" (in dialetto pavano: "coa de radicchio". Come vedi il dialetto pavano assomiglia un po' al vostro dialetto veneto, anche se è più simile al polesano e al ferrarese. Tuttavia la scorrazzanera dev'essere una varietà diversa (proprio dal nome). Mentre le code di radicchio presenti in Italia sono biancastre.
Già registrato? Login qui
Ospite
Sabato, 25 Maggio 2019
corsi pagamento
seguici su facebook