Guarire con i colori

Pak Choi, Bok Choi….direttamente dalla Cina! Cos’è, proprietà, come utilizzarlo e dove trovarlo.

b2ap3_thumbnail_bok-choi.jpg

Oggi voglio parlarvi del Pak Choi, noto pure come Bok Choi .Dietro questo nome così curioso, si nasconde il cavolo cinese. Vediamo di conoscerlo meglio. Appartiene alla famiglia delle crucifere, come i broccoli, i cavoli, la verza, il cavolo cappuccio, il cavolo nero e la rucola; è caratterizzato da foglie carnose e croccanti simili a quelle delle biete da coste; ha un sapore delicato, leggermente amarognolo e diversamente dagli altri cavoli, ha un profumo gradevole, tanto che viene apprezzato anche da coloro che non tollerano i cavoli in nessun modo infatti, anche i bambini in genere lo gradiscono.

Esistono varietà a costolatura verde chiaro, ed anche varietà con costolatura più croccante e succosa, di colore verde scuro. Come tutte le crucifere, a fronte di poche calorie (solo 19 Kcal/100 g), è ricco di proprietà salutari: contiene infatti fibre, notevoli quantità di vitamina C, K e quelle del complesso B, sostanze e sali minerali dall’azione anticancerogena e anti colesterolo. Rispetto agli altri fratelli però ha il vantaggio di contenere quantità maggiori di polifenoli, antiossidanti e caroteni.

b2ap3_thumbnail_bok-choi-vapore.jpg

Come al solito, per beneficiare al meglio di tutte queste buone proprietà è importante il metodo di cottura: meno si cuoce e meglio è! Potete gustare le foglie verdi crude in insalata, mentre le coste appena cotte a vapore o saltate in padella, insomma evitate di bollirle. Nella cucina cinese, il Pak Choi è protagonista di diverse preparazioni: dalle insalatine alle zuppe, dalle frittate agli sformati di verdura, dalle fritture alle padellate di verdure miste. In particolare, è il protagonista di un piatto tipico chiamato Chowmein composto anche da spaghetti di soia, di riso, peperoncino, zenzero, salsa di soia a volte manzo o pollo.

b2ap3_thumbnail_chowmein-croccanti.jpg

Io personalmente lo apprezzo molto semplicemente nelle zuppe, saltato in padella con il riso o più semplicemente cotto in forno per circa 8 – 10 minuti, a mo’ di radicchio e condito solo con un po’ di sale e olio evo.

Ma dove acquistarlo? Da qualche tempo in Italia, oltre che nei negozietti di prodotti tipici etnici, si trova molto facilmente anche nei supermercati che hanno un reparto di ortofrutta ben fornito e oltretutto a prezzi abbastanza ragionevoli. A differenza degli altri cavoli che vengono coltivati nei mesi freddi e dunque tipicamente invernali, il Pak Choi può essere coltivato anche in tarda primavera e in estate e dunque è disponibile e “di stagione” proprio in questo periodo dell’anno.

Ecco che allora, possiamo portare in tavola broccoli o cavolfiori di stagione praticamente tutto l’anno e dunque, non abbiamo proprio scuse per non fare un pieno di vera salute!

Alla prossima!

Stefania

Seguitemi anche su Facebook!

arona tgi

SEAT

Nuova SEAT Arona TGI a metano: prezzi, modelli e caratteristiche

trocathlon320

Trocathlon

Come vendere e acquistare attrezzatura sportiva usata per aiutare l'ambiente

Arredamento? Meglio se green
2014: l'anno degli arcobaleni
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Mercoledì, 20 Marzo 2019
sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
oli essenziali
ricette
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
corsi pagamento
whatsapp gratis
seguici su instagram