Guarire con i colori

Cromoterapia e bellezza: il trucco e la scelta del colore

b2ap3_thumbnail_polvere-colore.jpg

Nell'antichità, ogni cultura ha utilizzato degli accorgimenti per mettere in evidenza il proprio corpo non solo per fini religiosi ma anche culturali ed estetici; attraverso le acconciature dei capelli, i tatuaggi sulla pelle, i gioielli, l'abbigliamento, le orecchie forate, l'uomo invia dei messaggi all'esterno. Il trucco è sempre stato ritenuto in ogni epoca e in qualsiasi parte del mondo un importante mezzo di comunicazione che metteva in contatto l'essere umano con la Divinità; ecco perché in quasi tutte le danze, i danzatori prestavano molta cura ed attenzione al trucco e al risultato che questo produceva.

Anche oggi, nella scelta del makeup bisogna tener conto della situazione, del proprio stato d'animo e soprattutto bisogna cercare di valorizzare i propri pregi e nascondere i difetti. Per ottenere un buon risultato estetico e creare un trucco che sia davvero d'effetto occorrono poche e semplici regole. Non è necessario disporre di un'infinità di cosmetici, importante è saper giocare col colore, armonizzando i colori del trucco con quelli della pelle e dell'abbigliamento. Vediamo insieme alcune dritte da mettere in pratica. Per prima cosa, bisogna sapere quali sono i colori caldi e i colori freddi, poiché, ai fini di un buon risultato è importante non mescolarli, al contrario invece, l'associazione di colori complementari consente di ottenere un bell'effetto.

Non posso a questo punto non introdurvi il Cerchio di Itten che consente di determinare per ogni colore qual è il risultato della mescolanza con un altro colore e di trovare il complementare di ognuno.

b2ap3_thumbnail_cerchio-itten.jpg

Ad esempio, i tre colori secondari, verde arancio e viola si ottengono dalla mescolanza due a due dei colori primari.

Il cerchio esterno, diviso in 12 settori, rappresenta i colori primari, secondari e terziari ottenuti con ulteriori mescolanze:ad esempio, verde + giallo= giallo verde.

I colori complementari sono quelli diametralmente opposti sul cerchio cromatico:dalla loro mescolanza si ottiene il grigio (blu+arancio giallo+viola rosso+verde).

Ma veniamo alla pratica. Se ad esempio, il colore dei vostri occhi è blu, per valorizzarlo al meglio dovete optare per gli ombretti nei colori complementari come albicocca e arancio.

Gli occhi verdi invece vengono esaltati da ombretti di colore malva, prugna o violetto.

Gli occhi marroni si prestano ad essere truccati con tinte dal grigio al verde, dal grigio al blu, dal marrone al dorato.

b2ap3_thumbnail_palette.jpg

Se invece i vostri occhi sono neri, valgono le regole viste per gli occhi marroni ma prestate attenzione agli ombretti madreperlati che possono conferire una colorazione giallina alla parte bianca dell'occhio. Ecco che vi conviene preferire gli ombretti nei colori più decisi.

Ma nella scelta dei colori del trucco lasciamoci guidare anche dal colore dei capi di abbigliamento che indossiamo, a volte infatti basta una bella pashmina per esaltare il colore del nostro viso, il nostro trucco.

La regola dei colori complementari può essere applicata anche alla scelta del rossetto: per valorizzare le labbra, truccatele del colore complementare all'ombretto e poi considerate che:

Se per gli occhi scegliete un trucco carico e sofisticato, tenetevi leggeri col trucco delle labbra e viceversa.

Il nero e il marrone scuro fanno risaltare il bianco dell'occhio

I toni dorati, metallizzati, argentati sono molto difficili da portare specie di giorno e se il vostro colore naturale è chiaro

Applicate il colore solo sulle parti del viso che si muovono: occhi, labbra zigomi

I toni scuri evidenziano il pallore

I rossetti violetto e malva vanno indossati solo se avete dei denti perfetti e bianchissimi, tendono infatti ad ingiallirli

I rossetti marrone scuro, color cioccolato o prugna tendono a farvi invecchiare e a dare un effetto smorto

Detto questo, possiamo considerare 2 grandi tipologie di trucco:

Neutro che è quello che consiglio, si armonizza con i colori naturali e può essere semplice o sofisticato

Colorato che potrà essere anche diverso dai colori naturali e anche questo potrà essere semplice o sofisticato

Vediamo in breve come realizzarli.

Trucco neutro naturale:

Dopo una buona base trucco stendete il fondotinta o se preferite la crema colorata

Correggete se occorre, le sopracciglia ed eventuali macchie della pelle

Applicate il mascara per sottolineare lo sguardo (marrone per i capelli castano chiaro o biondi o rossi e nero per le brune)

Un po' di fard sugli zigomi in un colore tenue tipo corallo

Lucidalabbra o rossetto in una tonalità più chiara delle labbra

Trucco neutro sofisticato:

Dopo una buona base trucco stendete il fondotinta o se preferite la crema colorata

Correggete se occorre le sopracciglia ed eventuali macchie della pelle

Applicate la cipria per fissare e per togliere l'effetto lucido

Disegnate il contorno occhi con una matita di colore scuro

Mettete un ombretto chiaro (tinte come beige, rosa pesca, marrone chiaro)

Un tocco di mascara

Se occorre riprendete le sopracciglia

Applicate il fard

Disegnate il contorno labbra con una matita rosata

Mettete il rossetto di un tono marrone/beige

Trucco colorato naturale:

In questo caso, i colori utilizzati per gli occhi sono della stessa tonalità dell'iride

Per le labbra il rossetto sarà in toni rosa corallo

Il fard sarà nel tono del rossetto

b2ap3_thumbnail_rossetto.jpg

Trucco colorato sofisticato:

I colori degli ombretti saranno quelli complementari nei colori dell'iride

Si giocherà con il contrasto chiaro scuro

Per le labbra, scegliete colori intensi

Coordinate il fard con il colore delle labbra

In conclusione, il trucco riesce veramente a fare miracoli e proprio nel momento in cui ci stiamo truccando diventiamo artefici della nostra trasformazione. E allora, proviamo ad osare, a cambiare senza esagerare e saremo orgogliose del nostro coraggio e del risultato che pian piano ci renderà più serene e soddisfatte a livello psicologico; impariamo a sorridere allo specchio e all'immagine che ci rimanda, impariamo ad amarla, a rispettarla perché il nostro corpo è un tempio che racchiude la nostra preziosa anima!

Alla prossima!

Seguitemi anche su Facebook

Â

mediterranea pelle

Mediterranea

Dimmi quanti anni hai e ti dirò di cosa ha bisogno la tua pelle

ecogreen

Ecogreen

La prima sneaker certificata Ecolabel!

L'Iran ci riprova: a marzo un gatto persiano voler...
Come fare in casa l'oleolito di calendula
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Lunedì, 22 Aprile 2019
whatsapp gratis
corsi pagamento