Ecoturismo in Nicaragua: in kayak tra le mangrovie della Riserva Naturale dell’Isola di Juan Venado

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Terra di laghi e vulcani, il Nicaragua è una piccola perla del Centro America incastonata tra le spiagge sconfinate scolpite dalle onde lunghe dell’oceano Pacifico ad ovest e le correnti dolci e turchesi del Caribe ad est. In mezzo una selva sconfinata e pochissime strade.

Selvaggio ed isolato, a parte rare eccezioni, il Pacifico nicaraguense oltre ad essere il paradiso di avventurosi surferos di ogni nazionalità ospita piccole e fiere comunità locali che lottano per preservare il patrimonio naturale di uno dei tratti di costa più affascinanti di tutto il Centro America.

A sole due ore dalla capitale Managua e a mezz’ora dalla coloniale León, percorrendo una strada polverosa e costellata di buche, si raggiunge Las Peñitas, un tranquillo villaggio di pescatori che vivono di attività tradizionali e dipendono dalle maree che la sera uniscono mare e laguna in un unico immenso specchio d’acqua solcato da dune di sabbia.

Di fronte al minuscolo villaggio sorge l’isola di Juan Venado, una lingua di sabbia e mangrovie completamente disabitata lunga 22 chilometri che si sviluppa parallelamente alla costa. La stretta laguna che separa l’isola dalla costa è di una bellezza mozzafiato.

Percorrete la laguna al mattino, in kayak anziché in barca a motore – non inquinerete e non disturberete l’abbondante fauna locale – prima che le correnti delle maree siano troppo forti. Potrete ammirare, nel silenzio rotto solo dal suono delle onde in sottofondo e dallo scorrere dei vostri remi sull’acqua, alcune delle 106 specie di uccelli che nidificano sull’isola o i suoi coccodrilli, caimani o le coloratissime iguane.

Ai fortunati anche la possibilità di osservare la tartaruga Olive Ridley, una specie in pericolo di estinzione che cerca rifugio dai suoi predatori tra le radici delle fitte mangrovie. Un piccolo attracco segnala l’unico accesso alla spiaggia dove, la notte, è possibile assistere allo spettacolo della deposizione delle uova da parte delle tartarughe.

Per sostenere concretamente la comunità locale e la tutela della Riserva Naturale si può visitare Juan Venado attraverso il tour in kayak offerto dall’associazione SONATI che dal 2009 si impegna attraverso progetti di ecoturismo e sensibilizzazione sui temi della conservazione ambientale.

L’associazione impiega esclusivamente giovani locali e anche grazie al supporto di volontari da tutto il mondo lavora quotidianamente per proteggere e fare conoscere questo luogo meraviglioso. I tour partono da León presso l’ostello gestito da SONATI oppure direttamente da Las Peñitas.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook