Meditazione con i cristalli

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

I cristalli possono aiutarci anche durante la pratica meditativa. Prendere consapevolezza del QUI e ORA è importante, ma, durante le faccende di tutti i giorni spesso, mettiamo il pilota automatico e non ci rendiamo conto del tempo che passa. Svolgiamo il lavoro senza riflettere, puliamo casa e non vediamo l’ora di aver finito. Smettiamo in poche parole, di vivere ogni momento della nostra vita con la dovuta attenzione. La meditazione con i cristalli può aiutarci a ritrovare la consapevolezza necessaria per vivere ogni giorno pienamente, amando tutto quello che facciamo, senza sperare che il tempo voli.

Esistono molte tecniche meditative, tra queste c’è la meditazione con i cristalli. Adoperare le pietre può aiutarci molto, sono capaci infatti di canalizzare le nostre energie e di focalizzare la mente su un solo obbiettivo: quello di essere consapevoli dell’istante.

La pietra più adatta allo scopo è il cristallo di rocca. Se riusciamo a reperire una piramide di quarzo, il risultato sarà decisamente migliore. La piramide ha “il potere” di canalizzare le nostre energie e di dirigerle verso la strada giusta. Tutta via, se il cristallo di rocca è la pietra adatta per prendere dimestichezza con questa tecnica, man a mano potremo scegliere a seconda nei nostri bisogni il cristallo più adatto per la meditazione.

Perché meditare con un cristallo, quando possiamo tranquillamente farne a meno?

I benefici della meditazione sono molti. Come abbiamo già detto aiuta a prendere consapevolezza. Annulla il tempo e lo spazio e ci accompagna nel viaggio interiore. Sviluppa la memoria, aiuta a superare le paure ed i blocchi emotivi. Ma soprattutto, sminuisce l’importanza che diamo a tutti i problemi della vita. Spesso lo siamo assaliti dallo stress, anche per delle faccende di poco conto. Ingigantiamo problemi minuscoli con la lente d’ingrandimento.

La meditazione aiuta ad accantonare per un momento l’EGO e favorisce la connessione con l’universo, il creato, la terra, gli animali e i minerali. Ci fa sentire un tutt’uno con l’ambiente nel quale viviamo.

La pratica meditativa può presentare uno scoglio: la paura di confrontarsi con se stessi. Qui entra in gioco il cristallo. La pietra, grazie alle sue vibrazioni positive, riesce a infonderci una maggiore sicurezza, ci accompagna con dolcezza nel nostro viaggio e ci fa sentire “meno soli”. Il cristallo allontana la paura rimpiazzandola con un senso di pace.

Di per se, per eseguire la meditazione con i cristalli, possiamo seguire una delle tante tecniche di meditazione. Sta a noi individuare il cristallo migliore, capace di accompagnarci in questa speciale avventura!

Fonte immagine

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook