Giada: tutte le proprietà terapeutiche

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gli orientali hanno sempre visto la giada come un portafortuna. Non a caso questo cristallo veniva adoperato per costruire amuleti di protezione. La giada viene solitamente associata al verde, ma possiamo trovarla anche bianca, lilla e con sfumature violacee e lilla.

La giada è una pietra molto rara perché contiene giadeite, minerale che nasce dalla metamorfosi delle rocce basiche. Bisogna far attenzione quando si acquista una giada. Non è raro trovare commercianti che spacciano volgari imitazioni o pietre molto simili ma dal valore economico inferiore per la giada.

State sicuri che questo minerale non lo acquisterete mai per una manciata di spiccioli.

10 Proprietà della Giada

  • Dona gioia interiore.
  • Aiuta a far prevalere il lato spirituale rispetto a quello materiale.
  • Portandola a contatto con la pelle, aiuta a superare i propri obbiettivi. Non regala niente, ma offre un sostegno a coloro che hanno bisogno di una maggior autostima.
  • Combatte la condizione di pigrizia cronica e porta l’individuo a riprendere in mano la propria vita.
  • Aiuta a ricordare i sogni.
  • Dona tante nuove idee e mantiene la mente vivace e attiva. Perfetta da indossare durante lo studio.
  • Chi ha bisogno di prendere una decisione troverà sostegno della Giada. Nel passato questa pietra veniva utilizzata anche per costruire oggetti divinatori.
  • Stimola il sistema nervoso.
  • Risveglia la fantasia e i sogni che facevamo da bambini.
  • Mantiene vigili i riflessi e aiuta a superare i problemi con tranquillità e pace interiore.

La Giada e i chakra

La giada si posiziona sul 5 chakra, il centro energetico della gola. Sono perfette quindi collane in Giada, soprattutto quelle che rimangono molto vicine alla gola e le corde vocali. Questa pietra da sostegno anche agli oratori, rendendo i loro pensieri chiari, la voce ferma e la tenacia giusta per affrontare il pubblico.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook