Alessandrite, quali sono le proprietà in cristalloterapia?

L'alessandrite è una delle pietre più rare al mondo. Si tratta di una varietà di crisoberillo e, l'effetto che ci regala è unico. Quando viene illuminata con la luce artificiale, appare di colore rosso. Quando invece è illuminata da quella naturale, ecco che assume una colorazione verde. 

Purtroppo gli antichi giacimenti di alessandrite negli Urali sono esaurite. Diventa sempre più difficile trovarla in commercio, ma non è raro trovare imitazioni. Inutile dire che in gioielleria è particolarmente amata ma, anche dal settore della cristalloterapia non è certo escluso. Purtroppo il fatto che costi molti soldi, impedisce a tanti cristalloterapeuti di utilizzarli. 

Proprietà dell'alessandrite in cristalloterapia

Questa pietra era sconosciuta prima del 1830. Il nome gli è stato dato sembra in onore allo zar Alessandro II, perché fu scoperta il giorno del suo compleanno. In cristalloterapia si ritiene che questa pietra sia capace di portare equilibrio nel cuore e nello spirito delle persone, aumentando così la capacità d'intraprendere la strada del cambiamento. 

Indossare questa pietra sembra che aiuti ad attirare la felicità e il successo. Questo accade soprattutto perché aumenta l'autostima nelle proprie capacità. A lei vengono anche attribuiti i poteri rigenerativi. Porta alla rinascita interiore ma anche allo stravolgimento in positivo del mondo materiale. E' la pietra dei creativi, del nuovo inizio e del miglioramento. 

Molte persone indossando l'alessandrite, dicono di riuscire ad aumentare la propria fortuna nel campo finanziario. Come quasi tutte le pietre viene usata anche in alcuni trattamenti che mirano al corpo. Tuttavia non può sostituire una cura medica, ma solo potenziarla. L'alessandrite riesce ad andare in profondità di quel problema che interessa la milza, il pancreas e i linfonodi. 

E' considerata una pietra protettiva, collegati agli elementi terra e fuoco. Può essere una valida alleata anche durante la meditazione, perché innalza l'energia individuale ma la proietta in modo efficiente dentro di noi, aiutandoci a incanalarla e sfruttarla al meglio. 

Il segno zodiacale collegato è quello dello scorpione. Essendo una pietra che cambia colore, è legata a diversi chakra ma soprattutto al quarto, il quinto e il sesto. 

Fonte foto: Wikipedia

Vota:
Solare termico e nocciolino di oliva: energia a ch...
Pasta modellabile: 3 ricette insolite fai da te
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Venerdì, 26 Maggio 2017