Come riutilizzare i BARATTOLI

 

b2ap3_thumbnail_ambra.jpg

L'ambra è una resina fossile utilizzata in cristalloterapia per le sue azioni terapeutiche. Riesce a calmare il dolore fisico in modo totalmente naturale, semplicemente tenendola a contatto con la pelle. L'ambra può rilasciare l'acido succinico, convalidando così il suo utilizzo in terapia come antiinfiammatorio.

 

La pietra della saggezza secondo i buddisti e credevano fosse proprietaria di una vita indipendente grazie al calore che emanava al tatto. Gli sciamani la utilizzavano durante i loro rituali, ma l'utilizzo dell'ambra risale a tempi ancor più antichi.
Già dal 5.000 a.C l'ambra veniva utilizzata a scopo terapeutico, divinatorio e protettivo. Sembra che in Egitto conoscessero i suoi poteri contro le tenebre. In Cina invece era credenza comune quella che l'anima di una tigre venisse trasferita all'interno dell'ambra al momento della sua morte.


Caratteristiche tecniche dell'ambra

L'ambra come abbiamo già detto, non è una pietra. Si tratta di una sostanza organica, una resina fossile che deve aver compiuto i 150.000 anni di età per essere considerata tale.
In realtà oggi viene considerata ambra tutta quella resina che proviene dalle piante conifere. In principio, la vera ambra, era estratta dal pinus succinifera, estinto milioni di anni fa.
Purtroppo in commercio è difficile reperire la vera ambra, spesso infatti si trova di rudi imitazioni fatte in vetro o plastica. Nelle ipotesi migliori si tratta di resine che non hanno 150.000 anni di età e sono state colorate e lavorate al fine di farla sembrare ambra.

L'ambra ha una colorazione che varia dal giallo al rosso, talvolta possiamo trovare delle sfumature verdognole. È molto raro trovare al suo interno delle infiltrazioni d'aria, insetti, o residui vegetali. Per questo motivo tali esemplari hanno un costo decisamente superiore alla media.
Per il suo colore aranciato e per la capacità che ha di emanare calore, l'ambra è collegata all'elemento fuoco e la potenza maschile. È capace di conquistare e di purificare proprio come il sole. Tuttavia, a indicare la contraddizione che spesso governa i simbolismi, rappresenta la Grande Madre.
L'ambra è una sostanza organica prodotta dall'albero, simbolo da sempre della Madre, la sua caratteristica principale di avere "vita propria" rafforza ancora di più questo collegamento in quante è la Madre Terra a donare e generare la vita.

Sul piano energetico l'ambra viene utilizzata in corrispondenza al terzo chakra. La persona che indossa l'ambra migliorerà il proprio rapporto con la vita, iniziando ad esprimere un maggiore ottimismo e ritrovando fiducia in se stesso e nelle proprie possibilità. È una "pietra" capace di calmare anche il sistema nervoso. Consigliata quindi per tutte le persone che soffrono di depressione.


Sul piano fisico per la sua capacità di rilasciare acido succinico l'ambra riesce a diminuire tutti i dolori muscolari. Riesce a combattere ottimamente le infezioni e le allergie. Non a caso è consigliata alle mamme che vogliono lenire il dolore dei propri bambini quando statto spuntando i primi denti da latte. Riesce a risolvere vari problemi di digestione e disintossicare lo stomaco, è perfetta per tutti coloro che hanno delle carenze dal punto di vista metabolico.

Sul piano spirituale si crede che, bruciando dell'ambra, si riesca a rigenerare un ambiente cacciando via tutta la negatività ristagnante.

FOnte immagine: Wikipedia

 

Vota:
Orsi della luna: in 104 sotto sfratto dopo essere ...
Anche le iguane vengono abbandonate: trovato esemp...
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Giovedì, 17 Agosto 2017