Si fa presto a dire Feng Shui

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Per scoprirlo, forse è bene partire dall’inizio, ribadendo cos’è, esattamente, il Feng Shui: un’antica arte, una conoscenza che si è sviluppata in Cina e che, oggi, è diventata una scienza umana che studia gli “effetti” che l’ambiente ha sulle persone e sulla loro psiche per poterli poi utilizzare “strategicamente”.

Il Feng Shui parte dalla percezione: quello che fa un vero esperto di Feng Shui è innanzitutto “sentire”, entrare in relazione con quello che lo circonda (l’abitazione, il paesaggio circostante) in modo più consapevole e presente, così da cogliere aspetti che, di norma, non vengono notati coscientemente ma agiscono a livello di inconscio e subconscio (perché vengono comunque registrati – automaticamente – dal cervello). Un po’ come fa l’animale che, istintivamente, sa e riconosce sia qual è il territorio più adatto per la sua sopravvivenza che, in particolare, per costruire una tana sicura.

Il Feng Shui si può applicare – a livello “macro” – su tutto quello che riguarda l’urbanistica, per progettare interventi sul territorio, per realizzare strutture correttamente integrate con l’ambiente geografico, culturale, economico (solo così, infatti, saranno redditizie e/o utili). A livello “micro”, il Feng Shui consente di lavorare in modo strategico sulla propria casa, individuando gli interventi necessari affinchè possa essere di reale supporto nei vari aspetti della vita.

Riassumendo:

1) il Feng Shui riguarda le scelte collegate al territorio, macro o micro, in cui viviamo

2) uno degli elementi basilari è la percezione: l’analisi parte necessariamente da una rilevazione fatta in presenza

3) il Feng Shui non si traduce in “cineserie” e superstizioni

4) Il Feng Shui ha delle “regole” e delle “leggi” da applicare in modo personalizzato: cioè partendo dal contesto particolare oggetto dell’analisi

Dunque: esiste una consulenza a distanza, un arredamento, life style, fashion style o stile alimentare a cui possa essere attribuita, in modo appropriato, l’etichetta “Feng Shui”? La risposta sorgerà spontanea…

(Foto Pixabay)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Psicologia, love&life coach con orientamento spirituale-evolutivo, counselor in psichènergia, facilitatrice in deep democracy e con una formazione in naturopatia.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook