È nata l’app della raccolta differenziata

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’hanno inventata cinque giovani abruzzesi. Sono già 56 i comuni che hanno adottato “IoRiciclo” per un totale di un milione e mezzo di cittadini. E per promuoverla, gli inventori dell’app verranno a Fa’ la cosa giusta! in bici: 500 chilometri, in cinque tappe. Potrete seguirli sul loro sito e pedalare con loro per un breve tratto.

Lunedì carta, martedì vetro… La raccolta differenziata dei rifiuti è una gran bella cosa. E guai a tornare indietro. Ma il rischio di confondersi e di mettere fuori il bidone sbagliato esiste. Cinque giovani abruzzesi hanno però trovato la soluzione: si chiama “IoRiciclo” ed è un’applicazione gratuita (sia per android che per iphone) con il calendario della raccolta differenziata. Finora hanno aderito 50 comuni con una popolazione complessiva di un milione e mezzo di abitanti. Grazie all’app questi cittadini non solo vengono aggiornati in tempo reale su eventuali modifiche ai turni della raccolta differenziata, ma possono inviare al loro comune osservazioni, segnalare disservizi, mandare foto di cassonetti danneggiati o non svuotati. “L’idea ci è venuta quando abbiamo avuto bisogno noi di sapere il calendario esatto della raccolta del nostro comune -racconta Eugenio Pompei, uno degli inventori-. L’abbiamo proposta a un paio di Comuni, è piaciuta e abbiamo capito che potevamo estenderla a tutto il territorio nazionale”.

Basta andare sul sito www.iriciclo.it per consultare la mappa dei comuni aderenti. Se avete la fortuna di risiedere in uno di questi paesi dovete solo scaricare l’app, altrimenti non vi rimane che sollecitare il vostro sindaco ad aderire.

Ma la storia non finisce qui. Per promuovere la loro invenzione, infatti, questi giovani ingegneri hanno deciso di venire a Fa’ la cosa giusta! addirittura in bicicletta. 500 chilometri in cinque tappe, durante le quali i “Riciclisti” incontreranno sindaci, cittadini, scolaresche. Partiranno domenica 8 marzo da Pedaso, il Comune delle Marche che per primo ha aderito a IoRiciclo. Il Sindaco saluterà il gruppo, consegnando loro un documento contenente i dati della raccolta differenziata del Comune da quando è disponibile la app, unitamente ad un saluto al Sindaco della seconda città che conterrà le ragioni per le quali aderire al progetto. Nella seconda tappa consegneranno al Primo cittadino la lettera del Sindaco di Pedaso e gli chiederanno di aderire al progetto. Raccoglieranno questa adesione in un foglio e la porteranno al Sindaco del Comune successivo e così via in tutti i Comuni. Una sorta di testimone di “buone pratiche”, a difesa dell’ambiente e del territorio. “Chi vuole potrà aggregarsi alla nostra carovana -aggiunge Eugenio Pompei- e fare con noi un tratto di strada. Pedaleremo lentamente, chiunque potrà venire con noi”.

Potete seguire il viaggio dei Riciclisti sul sito web dell’applicazione e sulla loro pagina Facebook. E poi potrete incontrarli a Fa’ la cosa giusta!, dal 13 al 15 marzo negli storici padiglioni di Fieramilanocity.

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook