Un’altra prospettiva sull’Iran: il lavoro fotografico di Hossein Fatemi [FOTO]

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

L’immagine comune, che molte persone hanno dell’Iran, è quella di un Paese travagliato, afflitto da un governo oppressivo, da ideologie ultra-conservatrici. Un Paese in cui la giustizia viene amministrata attraverso esecuzioni brutali, in cui le donne sono costrette a nascondere il proprio viso sotto un velo .

Il Fotografo iraniano Hossein Fatemi, tuttavia, ci offre uno sguardo completamente diverso dall’immagine che di solito viene trasmessa dai media.

Nelle sue foto, raccolte nella serie “Un Viaggio Iraniano“, Fatemi ci mostra un Paese che non abbiamo mai visto, ricco di diversità e contrasti.

Mentre il governo iraniano si sforza di far apparire l’Iran come una nazione religiosa e devota, il fotografo ci racconta una parte più nascosta e intima. Superati i confini di ciò che è normalmente accettabile in pubblico, le persone vengono fotografate mentre fumano, ascoltano musica, scoprono la propria pelle.

Realizzare questi scatti non è stato affatto semplice. Ci sono voluti mesi e molte persone non hanno accettato di essere fotografate per paura di perdere il proprio posto di lavoro.

Nonostante le difficoltà, i risultati del suo duro lavoro sono davvero interessanti e ci regalano un bellissimo e sfaccettato ritratto dell’Iran e delle persone che qui vivono.

b2ap3_thumbnail_1_20140331-123023_1.jpg

b2ap3_thumbnail_2_20140331-123024_1.jpg

b2ap3_thumbnail_3_20140331-123026_1.jpg

b2ap3_thumbnail_4_20140331-123027_1.jpg

b2ap3_thumbnail_5_20140331-123029_1.jpg

b2ap3_thumbnail_9_20140331-123037_1.jpg

b2ap3_thumbnail_7_20140331-123032_1.jpg

b2ap3_thumbnail_8_20140331-123035_1.jpg

b2ap3_thumbnail_6_20140331-123031_1.jpg

ethicMe è anche su Facebook e su Twitter

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook