15 paesaggi surreali, tanto belli da non sembrare veri

Paesaggi-surreali

Ci sono luoghi talmente belli e surreali da sembrare allestimenti cinematografici. Scenari mozziafiato meravigliosamente diversi da quelli a cui siamo abituati, che ai nostri occhi sembrano il risultato di un lavoro fatto con photoshop.

Eppure questi luoghi sono reali e queste foto non sono state ritoccate se non da Madre Natura, che con le sue meraviglie non smetterà mai di stupirci.

The Wave, Arizona, U.S.A.

The Wave è una formazione rocciosa di arenaria che si trova in Arizona, nell’area protetta del Canyon-Vermilion Cliffs Wilderness Paria. Molto famosa per i suoi colori e le sue forme ondulate che la rendono una località unica al mondo.

Le piscine terrazzate di Pamukkale, Turchia

2--cascate-Pamukkale-Turkey

Bianchissime cascate di travertino, lunghe circa 2.700 metri e alte fino a 160, le terrazze di Pamukkalesi sono formate grazie ai frequenti movimenti tettonici a cui è soggetta questa zona, che hanno permesso alle acque sotterranee di raggiungere la superficie, con la conseguente nascita di numerose fonti termali. Ogni secondo dalle sorgenti sgorgano 250 litri d’acqua calda, ricca di carbonato di calcio che deposita spessi strati di calcare e travertino lungo il pendio della montagna, rendendo il paesaggio simile a una cascata congelata o, come dice il nome, a un etereo “castello di cotone”.

Grand Prismatic Spring, Parco nazionale di Yellowstone, U.S.A.

3-Grand-Prismatic-Spring2

Il Grand Prismatic Spring, è la sorgente d’acqua calda più grande negli Stati Uniti, si trova nel Yellowstone National Park, nel Wyoming. I colori vivi del lago sono il risultato di batteri pigmentati che crescono lungo i bordi delle acque ricche di minerali.

Red beach, Panjin, Cina

4---Red-beach2-

La spiaggia rossa si trova sul delta del fiume Liaohe, a circa 30 km a sud ovest di Panjin in Cina. Il suo incredibile colore è dato da un particolare tipo di alga che qui cresce naturale. Questa pianta in autunno assume un colore rubino intenso che ricopre, come un soffice tappeto, la sabbia fino al confine con l’acqua.

Salar de Uyuni, Bolivia

5---salar de uyuni-Bolivia

E’ un enorme deserto di sale, il più grande al mondo. Una visione surreale di sorprendente bellezza e unicità, una sorta di ‘deserto bianco’ che ricorda il paesaggio lunare.

Dragon’s blood trees, Socotra, Yemen

6---Dragons-blood-trees2

Socotra è un piccolo arcipelago costituito da quattro isole nell’Oceano Indiano, nelle vicinanze del Golfo di Aden. Situata a circa 250 miglia dalla costa dello Yemen, l’isola maggiore dell’arcipelago, denominata essa stessa Socotra, ospita alcune delle piante e degli alberi più strani del pianeta.

Il deserto del Sossusvlei, Namibia

7---Sossusvlei-Namibia-

L’area di Sossusvlei è la parte più accessibile di una vasta area sabbiosa del Namib meridionale, ed è la principale meta turistica della Namibia. Il paesaggio è caratterizzato da dune di sabbia dai colori intensi, compresi fra il rosa e l’arancione.

Terrazze di riso, Bali, Indonesia

8---Rice-terraces-Bali-Indonesia-

Bellissime e molto famose sono le terrazze usate per coltivare il riso a Bali.

Cappadocia, Anatolia, Turchia

9---Cappadocia-Anatolia-Turkey-

Un paesaggio irreale fatto di torri, canyon, crepacci, pinnacoli e villaggi rupestri. E’ il risultato del paziente lavoro di Madre Natura attraverso due vulcani inattivi ormai da molto tempo, l’Erciyes e l’Hasan. Nei cosiddetti ‘camini delle fate’, stranissime formazioni laviche a forma di cono, si rifugiarono popolazioni eremite che scavarono le loro abitazioni nel tufo.

“La porta per l’Inferno”, Derweze, Turkmenistan

10---22Door-to-Hell22-Derweze-Turkmenistan-

E’ un buco gigantesco, di oltre 70 metri, in mezzo al deserto del Karakum che brucia da 40 anni! Si tratta di un cratere realizzato, negli anni ’70, da geologi sovietici per giungere ad una caverna ricca di gas naturale. Ma le cose non andarono bene e il terreno sottostante l’impianto di perforazione crollò. Temendo che il foro potesse rilasciare gas velenosi, il team di geologi decise di dare fuoco al giacimento, sperando che l’incendio esaurisse tutto il combustibile in pochi giorni, ma il gas brucia ancora oggi.

Il selciato del gigante, Antrim, Irlanda del Nord

11---selciato-del-gigante

E’ una delle più affascinanti formazioni rocciose che la natura abbia mai regalato all’uomo. Tra le principali attrazioni naturalistiche dell’Irlanda del Nord, è stato inserito nel 1986 nella lista del Patrimonio dell’umanità dell’UNESCO e nel 1987 è diventato riserva naturale.

Hitachi Seaside Park, Hitachinaka, Giappone

12-Hitachi-Seaside-Park

Questo parco viene chiamato il “paradiso dei fiori” ed è una delle destinazioni turistiche più famose del Giappone. Durante ogni stagione, una varietà di fiori differente sboccia sulla collina “Miharashi No Oka”, da cui è possibile ammirare l’Oceano Pacifico.

Il Buddha gigante, Leshan, Cina

13---Giant-Buddha-Leshan-China-

Con i suoi 71 metri d’altezza, il Buddha gigante di Leshan è la più grande statua del mondo tra quelle scavate nella roccia. Si trova nella provincia del Sichuan. Dal 1996 è protetta dall’Unesco come patrimonio mondiale dell’umanità.

Antelope Canyon, Arizona, U.S.A.

14---Antelope-Canyon-Arizona-U.S.-

E’ lo slot canyon più visitato degli Stati Uniti sudoccidentali. Si trova sulla terra Navajo vicino a Page, in Arizona.

La catena delle Odle (Dolomiti), Italia

15---Odle-Mountains-Italy-

Questo sistema montuoso è parte del patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO, ed è situato nel territorio delle Dolomiti dell’Alto Adige.

ethicMe è anche su Facebook e su Twitter

Decathlon

La bici usata? Portala da Decathlon: torna Trocathlon dove puoi acquistare e vendere l’attrezzatura sportiva

Germinal Bio

#Bionest la nuova campagna Germinal Bio che mostra il dietro le quinte del biologico

San Benedetto

Cosa vuol dire compensare la CO₂: la linea Ecogreen di San Benedetto

Triumph

Come riciclare i reggiseni e gli abiti usati

tuvali
seguici su Facebook