Fettuccia di riciclo da vecchie magliette

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Tua figlia ha smesso di seguire gli One direction, rinnega il suo passato amore per la boy band e vuole dare fuoco alle sue magliette? Tuo figlio è passato da Hulk al metal e non vuole lasciare traccia della sua passione infantile per i supereroi? Siamo in periodo di cambio di stagione e tu hai mucchi di magliette e canottiere scolorite e bucate? Hai materiale prezioso, sappilo!

Il modo più semplice per riutilizzare le vecchie t-shirt è farne degli stracci per spolverare ma per le amanti del riciclo creativo non basta e con questo tutorial potete trasformarle in un gomitolo di fettuccia che solo chi è pratica di uncinetto, maglia e filati in generale sa bene quanto costi all’etto.

Basteranno pochi e semplici passaggi e avrai bisogno solamente di un paio di forbici ben affilate.

fettuccia-collage.jpg

Prendete la vostra maglietta e tagliate la parte sotto le ascelle. Vi rimarrà solo un rettangolo corrispondente al busto.

Passaggio 2 Tagliate delle striscioline orizzontali partendo da un fianco e continuando fino all’altro fianco ma mantenendosi a 3 cm dall’estremità (altrimenti avrete delle fettuccine…) e così per tutta l’altezza del rettangolo.

Passaggio 3 Aprite la maglietta dal lato non totalmente tagliato e ora prestate attenzione a tagliare la prima striscia di destra n direzione della 2° sulla sinistra cioè inclinate le forbici. Solo così otterrete un filo continuo.

b2ap3_thumbnail_fettuccia-2-.jpg

La vostra fettuccia è quasi pronta, prendetela e tiratene leggermente le estremità per tutta la sua lunghezza così da farla arricciare un pochino e nascondere i bordi imperfetti et voilà! Ora potete creare tante cose, io ho usato uno dei miei gomitoli per fare questo astuccio!

b2ap3_thumbnail_astuccio-con-fettuccia.jpg

Buon riciclo e buona creatività a tutti!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Repubblica di San Marino

Repubblica di San Marino: il turismo slow e green che non ti aspetti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook