Viaggi economici: 12 mete low cost mese per mese

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Viaggiare, ma quanto costa? A meno che non siamo figli di sceicchi o facciamo un lavoro da svariati euro al mese (e che ci consenta anche di chiudere le valigie a metà febbraio, per esempio…), ci sono certe mete che, ahimè, per i più sono parecchio inavvicinabili.

Europa a parte, programmare una vacanza negli States, in Giappone o in Australia, non è di certo una roba di tutti i giorni. Eppure, secondo Booking ci sono certe mete che in determinati periodi dell’anno sono un pochetto più alla portata di tutti.

Chi è che non verrebbe visitare almeno una volta nella vita città come Melbourne, Bangkok, New York, Tokyo o Sydney? Suvvia, avessimo il portafogli pieno e disponibilità di tempo, lo faremmo almeno una volta all’anno ad occhi chiusi. Booking, sarà perché così tira acqua al suo mulino, ha provato a venire incontro a noi poveri mortali e a stilarci una lista di mete da scegliere semplicemente nel mese giusto, e ciccia se il nostro datore di lavoro ci sta alle calcagna.

  1. Gennaio: il primo mese dell’anno andrebbe dedicato a Melbourne. Qui una notte costa in media, in questo periodo, 105 euro a notte. Il colosso delle prenotazioni ha preso in considerazione alberghi quattro stelle, tenendo in conto anche le fluttuazioni nelle tariffe registrate nel corso dell’anno precedente. La settimana migliore è la terza, più economica del 33% rispetto alla più cara dell’anno.
  2. Febbraio spetta a Buenos Aires: nella capitale argentina, l’ultima settimana costa 64 euro a notte, il 22% in meno della più costosa.
  3. Marzo: la meta ideale sarebbe Bangkok. Qui si contano 69 euro a notte, anche in questo caso il 22% in meno sui periodi più complessi.
  4. Aprile, invece, tutti a Honolulu (ma Booking lo sa che da quelle parti è uno dei mesi più piovosi?), dove una camera in un hotel quattro stelle costa 215 euro a notte.
  5. A maggio una capatina va fatta negli Stati Uniti, a San Diego, dove la tariffa è di 192 euro a notte, più bassa del 37% rispetto alla settimana più cara dell’anno.

immagine

  1. A giugno ancora negli States ma a New York: col -35% rispetto ai periodi più caldi e costa 218 euro in media a notte.
  2. Luglio in Vietnam, con Ho Chi Minh City, la vecchia Saigon, dove l’ultima settimana del mese consente un risparmio del 15% per un prezzo di 81 euro al giorno.
  3. Ad agosto si va ad Amsterdam: qui l’ultima settimana del mese costa in media 150 euro a notte, -27% sui periodi più affollati e salati.
  4. Settembre: a Tokyo vi chiederanno 149 euro al giorno nel corso della prima settimana, con un ribasso del 34%.
  5. Ottobre: tutti a Pechino, dove, di media, nella prima settimana del mese si spendono 66 euro a notte.
  6. Novembre: Parigi mon amour! Un periodo certo già molto freddo, ma con 162 euro e ben il -30% sulle tariffe più care.
  7. Dicembre a Sydney, quando la temperatura massima media è sui 26 gradi e pernottare in un quattro stelle può costare 123 euro a notte, con un risparmio del 40% sui periodi più cari.

Allora buon viaggio!

Alla prossima

Germana

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook