Dove Come Quando

Le 15 truffe più comuni durante un viaggio (e i consigli per evitarle)

truffe_viaggi

Truffe durante un viaggio? Possono capitare più di quanto si immagini. Giramondo e non, turisti incalliti o viaggiatori dell’ultimo secondo, ci sono luoghi in tutto il globo, in cui agli indigeni piace un pochetto prendere per i fondelli i turisti e in cui si ama approfittare un po’ della buona fede e dell’aria di vacanza.

Ecco alcune delle truffe più comuni di viaggio in tutto il mondo e come non farsi fregare:

1. Il tassametro sui generis

Fuori agli aeroporti o alle stazioni ferroviarie di tassisti ce ne sono a go go. E per lo più sono tristemente noti per tirare in ballo questa truffa. Dopo che ti hanno chiamato da ogni angolo, scegli un tassista quasi costretto, ma spesso capita che il tassista inizi a guidare e poi ti informa che il tassametro è rotto e ci carica su un prezzo deciso all’istante. Questa cosa è molto comune in America Centrale, in particolare in Costa Rica, ma anche in Turchia non scherzano.

Altri, invece, approfittando che non siete del posto, potrebbero farvi fare dei giri infiniti e allungare la strada chiedendovi anche un supplemento.

Come evitare questa truffa? Cercate di arrivare a una sorta di accordo. Anche gesticolando, cercate di far capire che non siete degli stupidi e di negoziare tariffe prima di salire in auto o di garantirvi che il tassametro sia in regola e funzioni. Se dal tizio ricevete picche o vi dice che è il più economico cambiate aria. Non tutti i tassisti sono tutti della stessa pasta.

2. Albergo chiuso?

Dito contro nuovo contro il tassista che, durante il viaggio verso l'hotel, potrebbe cercare di dirvi che è chiuso o overbooking, per poi consigliarvi uno decisamente più costoso.

Come evitare questa truffa? Chiamate il vostro albergo prima di arrivare a destinazione e magari chiedete se offre un servizio navetta. Se il tassista insiste sul fatto che quell’hotel non è disponibile, ditegli che avete già una prenotazione (anche se non è vero).

3. Il braccialetto dell’amicizia

A me è capitato a Parigi (ma pare sia una truffa nota anche a Barcellona come in Egitto): potreste essere avvicinati da un tizio che insiste per regalarvi un braccialetto con cui testimonia la sua amicizia. Mentre ve lo mette quasi insistente al polso, vi chiederà di pagarlo. Da quel momento in poi, un suo complice potrebbe derubarvi.

Idem dicono accada a Madrid dove donne gitane cercano di darvi un rametto di rosmarino come portafortuna.

Come evitare questa truffa? Beh, non permettere a nessuno di mettervi qualcosa addosso e siate estremamente cauti se qualcuno vi si avvicina.

4. Il trucco della macchia

Mentre camminate qualcuno potrebbe sporcarvi la giacca di proposito con qualsiasi cosa (una salsa, un gelato...). Mentre mostra di scusarsi e di volervi aiutare, vi sfila dalla giacca qualsiasi cosa.

Come evitare questa truffa? Vale la regola di prima: non accettate, pare brutto a dirlo, il contatto di nessuno, soprattutto nelle zone più turistiche.

5. Agenti di polizia falsi

La truffa del falso poliziotto pare sia popolare in molte grandi città. Il più delle volte capita che una persona vi si avvicini per offrirvi delle cose illegali, come le droghe. Mentre conversa, potrebbe spuntare un falso poliziotto che potrebbe pretendere di spillarvi dei soldi o di consegnargli passaporto e portafogli.

Come evitare questa truffa? Ovvio che a nessuno dovete dare dei soldi né tanto meno portafogli o passaporto. Magari, chiedete a vostra volta un loro tesserino e chiamate la (vera) polizia.

6. L’attrazione è chiusa

Stessa logica della truffa dell’albergo: nelle zone turistiche più importanti, alcuni indigeni dell’inglese perfetto potrebbero informarvi che l'attrazione che si desidera visitare è chiusa per una serie di ragioni (cerimonia religiosa, vacanza...). Poi vi guiderebbero verso un’altra attrazione o negozio diverso dove sarete spinti a comprare qualcosa o a pagare un sacco per l'ingresso.

Può capitare anche che, mentre state facendo la fila, qualcuno vi voglia vendere un biglietto “saltafila” a un prezzo maggiore. È ovvio che è un falso.

Come evitare questa truffa? Andate in biglietteria o in negozio e constatate di persona. Oppure chiedete a qualcun altro vicino per la conferma.

7. Il bancomat

Suvvia, è una truffa da veri inesperti del viaggio! Mentre siete vicino a un ATM, qualcuno potrebbe far finta di volervi aiutare o darvi qualche consiglio per evitare le spese locali. Il suo unico scopo, in realtà, è memorizzare il pin per quando più tardi vi avranno rubato il portafogli o scappare via col malloppo non appena avrete prelevato.

Come evitare questa truffa? Semplice, mentre fate bancomat tenete qualche amico che vi “guardi le spalle”. Se non è possibile, se qualcuno si avvicina prendete la scheda e cercate un altro ATM. Tenete sempre in ogni caso coperto il tastierino numerico con l'altra mano durante l'immissione del codice pin.

immagine

8. Le finte elemosina

Non fatevi intenerire da anziani, donne incinte o con bambini. Spesso, il loro unico obiettivo è di mostrare a un complice che è nei paraggi dove custodite il portafogli.

Come evitare questa truffa? È praticamente impossibile distinguere chi davvero chiede le elemosina e chi invece è un truffatore. Per cui la regola è non dare mai denaro ai mendicanti di strada.

9. La macchina fotografica

Volete chiedere a qualcuno di scattarvi una foto? Attenzione a chi scegliete. Potrebbe essere nei paraggi chi è pronto a svignarsela con la vostra macchinetta non appena gliela mettete tra le mani!

Come evitare questa truffa? Fatevi le foto tra di voi o chiedete a chi è evidentemente un altro turista ;)

10. Connessione wi-fi

Ormai è possibile trovare il wi-fi quasi ovunque, ma alcuni di questi collegamenti potrebbero essere pericolosi. Degli hacker potrebbero installare degli hotspot WiFi non protetti in luoghi pubblici e collegarsi, derubandovi di computer, password, account online e altro ancora.

Come evitare questa truffa? Chiedete sempre all'hotel, al bar o al personale aeroportuale la connessione wi-fi ufficiale. Soprattutto quando si vede una connessione sbloccato allettante. Per crittografare tutte le attività online, utilizzate una VPN o rete privata virtuale.

11. Noleggio moto e noleggio auto

Se avete noleggiato una moto, uno scooter o un'auto (questo può capitare sulle coste della Turchia, per esempio), può capitare che il mezzo venga danneggiato (o addirittura rubato) durante la notte. Il proprietario sarà lì ad esigere il pagamento aggiuntivo o costose riparazioni a titolo di risarcimento, ma quello che potreste non sapere è che stesso il proprietario o chi per esso avevano causato il danno.

Essendo poi le auto a noleggio facilmente riconoscibili, può capitare che vi buchino intenzionalmente una gomma e si offrano di aiutarvi a cambiarla. In questi frangenti, potrebbero svaligiarvi l’abitacolo.

Come evitare questa truffa? Fate delle foto nel momento della consegna e, nel caso si uno scooter, utilizzate un vostro lucchetto personale.

12. Falsi biglietti per autobus, treno o addirittura aereo

Qualcuno, facendo finta di essere un agente di viaggi locale, potrebbe provare a vendervi dei biglietti con uno sconto o con la scusa che potreste evitare la fila.

Come evitare questa truffa? È ovvio che dovete sempre acquistare i biglietti per il trasporto presso la biglietteria ufficiale o tramite il sito web.

13. Oggetti preziosi

Una regola vale sempre: per comprare oggetti preziosi, un bel tappeto a Instabul, per esempio, un anello o una collana, bisogna essere dei veri esperti, altrimenti cicccia!

Per evitare la truffa bisogna semplicemente non comprare articoli di lusso costosi all'estero: se è troppo bello per essere vero, probabilmente è una truffa di viaggio .

14. La falsa chiamata dalla reception

Durante la permanenza in un albergo, si potrebbe ricevere una chiamata dalla reception nel bel mezzo della notte per confermare i dati della carta di credito. Solo che non è la chiamata della reception, ma è un truffatore che farà il resto utilizzando i dettagli che gli avrete dato al telefono.

Come evitare questa truffa? Non fornite mai i dati della carta di credito al telefono. Scendete piuttosto alla reception di persona.

15. Donne attraenti

A meno che non siate dei machi super sexy state alla larga da donne eccessivamente attraenti che vogliano offrirvi una piacevole serata. La mattina dopo potreste trovarvi letteralmente in mutande.

Alla prossima

Germana ;)

Seguite il mio blog anche su Facebook, iscrivetevi alla pagina DoveComeQuando!

arona tgi

SEAT

Nuova SEAT Arona TGI a metano: prezzi, modelli e caratteristiche

whatsapp

WhatsApp

greenMe è su WhatsApp! News sul tuo cellulare ogni giorno

È tempo di... bat box!
Lussemburgo: primo paese in Europa a parlare di "d...
 

Commenti

Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
Già registrato? Login qui
Ospite
Martedì, 26 Marzo 2019
sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
oli essenziali
ricette
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
corsi pagamento
whatsapp gratis
seguici su instagram