Torta vegana di banane e crema di cocco (equo solidale)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La torta vegana di banane e crema di cocco (equo solidale) è un dolce preparato senza zuccheri né farine raffinate con ingredienti 100% biologici e naturali.

Nella mia prima ricetta per amici di greenMe volevo strafare, come quando vuoi festeggiare un evento importante. Volevo regalare alle nuove amiche e ai nuovi amici una torta vegana senza zucchero, buonissima, golosissima, facile da preparare e versatile. Ed è per questo che ho osato uscire, leggermente, dal mio solito canone culinario che non ammette ingredienti con indice glicemico alto. Per chi non mi conosce ancora, voglio solo raccontare che grazie ad un’alimentazione a basso indice glicemico e ingredienti 100% biologici, naturali, nutrienti e pieni di fibre, io e mio marito siamo riusciti a migliorare tantissimo le nostre condizioni di salute.

In particolare, mio marito soffre di diabete di tipo 1, e dopo soli 4 mesi di un’alimentazione attenta all’impatto insulinico, è riuscito a ridurre l’insulina di c.40%, oltre ogni aspettativa da parte dei suoi medici (se vuoi leggere la mia storia, puoi farlo qui). Per questo motivo sul mio blog di DolceSenzaZucchero non troverai ricette preparate con ingredienti ad alto indice glicemico, come, per esempio, le banane. Ma questo non vuole dire che né io né mio marito non ci concediamo mai nessun strappo alla regola. No, assolutamente! Finché si tratta di sgarrare con un alimento salutare, come appunto, la banana, le regole possono essere infrante, a patto che ci aspetti una bella corsetta, una bella camminata o una serata a ballare dopo il dessert.

Le banane sono un alimento molto adatto nella dieta di chi soffre di malattie autoimmuni perché insieme alla mela è il cibo che può dare meno fastidio in assoluto alla digestione (pensa per esempio allo svezzamento).

Le ho scelte anche, insieme al cioccolato, per omaggiare diversi eventi che in questa settimana (dal 12 al 27 ottobre) promuovono l’acquisto dei prodotti provenienti dal commercio equo e solidale e per dare una mano a chi produce questi preziosi ingredienti della cucina naturale.

b2ap3_thumbnail_Torta-Fredda-di-Banane-2.JPG

Ingredienti:

Per la base:

  • 120 g di mandorle tritate
  • 50 g di nocciole tritate
  • 10 albicocche secche
  • 50 g di burro di cocco

Per la crema:

  • 6 banane mature (equo e solidale)
  • 2 cucchiai di stevia in polvere
  • 2 confezioni di panna di cocco
  • 1 bicchiere di latte di nocciole
  • 1 bustina di agar agar
  • 1 stecca di vaniglia naturale
  • 4 cucchiai di olio di cocco

Per decorazione:

  • ½ banana tagliata a rondelle (equo e solidale)
  • Una manciata di nocciole
  • 30 g di cioccolato fondente con minimo di 70% di cacao (equo e solidale)

Preparazione:

  1. Frulla il burro di cocco con le albicocche, le mandorle e le nocciole fino a creare una pasta liscia e densa.
  2. Ricopri il fondo di una tortiera (con bordi rimovibili) con la carta di forno e adagiaci sopra il composto precedentemente preparato, schiacciandolo con le mani per creare una base di spessore omogeneo.
  3. In un pentolino, riscalda il latte di nocciola con i semi di vaniglia e aggiungi la bustina di agar agar. Lascia bollire per qualche istante e togli dal fuoco perché raffreddi per alcuni minuti.
  4. Inserisci nel frullatore le banane, la panna di cocco, l’olio di cocco e la stevia in polvere. Raggiunta la consistenza desiderata, aggiungi o frulla anche il latte di nocciole ormai leggermente addensato.
  5. Ricopri il fondo della nostra torta con la crema e lascia nel freezer per almeno un paio di ore.
  6. Prima di servire, decora con nocciole tagliate grossolanamente (io l’ho fatto con un grande coltello), le rondelle di banana e il cioccolato fuso a bagnomaria.

b2ap3_thumbnail_Torta-Fredda-di-Banane-3.JPG

In questa ricetta, vedrai che ho preferito utilizzare quasi tutti gli ingredienti a crudo, per mantenere il più possibile intatti gli enzimi, i minerali e le vitamine degli alimenti. Ho dovuto solamente riscaldare il latte di nocciola perché l’agar agar possa “funzionare”. Magari scoprirò presto un altro metodo per addensare le creme senza riscaldarle e te le farò sapere, garantito. La mia alternativa alla stevia in polvere è lo zucchero di cocco integrale (perché è naturale ed ha un indice glicemico basso, inoltre ha un sapore buonissimo) ma puoi sostituirla con tutti i tipi di dolcificanti naturali che vuoi. Nella base per il semifreddo non ho usato i datteri o la pasta di datteri, che solitamente trovi nelle ricette crudiste e vegane, perché ha un indice glicemico altissimo e poi il gusto non mi piace per nulla. Il burro di cocco e il latte alla nocciola li ho preparati da me (in alternativa, si possono acquistare nei negozi di prodotti biologici), mentre la panna di cocco può essere sostituita con la parte grassa del latte di cocco.

Buon dessert a tutti!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook