Scelte di campo: quando l’agricoltura diventa sociale

Filiera corta, agricoltura sociale e alimentazione sana: tutto questo è “Scelte di Campo”, un progetto nato in Sardegna per volere di diversi Comuni della provincia di Sassari e di alcuni privati.

L’idea nasce come naturale prosieguo del progetto “Le serre di Gulliver”, un percorso di inserimento lavorativo di persone con disturbi mentali che aveva permesso a 16 ragazzi di imparare il mestiere agricolo, riguadagnando la fiducia in sé stessi e negli altri.

La cooperativa sociale “Scelte di Campo” è così sembrata il modo migliore per continuare questo percorso più che terapeutico e per rendere stabile il lavoro delle persone coinvolte svolgendo al tempo stesso un servizio alla comunità. I prodotti coltivati nelle serre verranno infatti venduti con un sistema molto simile a quello dei GAS: gli ordini possono essere effettuati sul sito web della cooperativa, attraverso un modulo che permette di scegliere gli ortaggi che più ci piacciono, le quantità e il punto di ritiro. Ovviamente solo prodotti genuini, di stagione e decisamente a km 0, dato che le serre e i campi si trovano nel territorio della provincia di Sassari. Il tutto con un grande valore aggiunto: quello del lavoro di tante persone che grazie a questo progetto hanno dato un nuovo senso alla loro vita.

Per farvi capire meglio l’importanza e la bellezza di questa idea, ho fatto due chiacchiere con Viviana Usai, uno dei soci individuali di “Scelte di campo”.

Scelte di campo agricoltura sociale

Ciao Viviana, ci racconti un po’ com’è nata l’idea di trasformare in impresa i frutti del progetto “Le serre di Gulliver”?

Per dare continuità al progetto, ​a inizio 2015 abbiamo costituito una cooperativa di tipo B che vuole occuparsi di “AgriCultura” sociale. Difatti nelle serre e nel campo nei pressi di Sennori (le prime) e Sassari (il secondo) sono coinvolte persone in situazione di disagio, le quali intraprendono percorsi di inserimento lavorativo protetto. Coadiuvati e seguiti da professionisti del settore sociale e agrario, donne e uomini svantaggiati ricevono una formazione specifica e al contempo acquisiscono competenze nell’orticoltura e nell’agricoltura. Il risultato è la produzione di frutta e di verdura coltivata nel rispetto della natura (con il sistema a lotta integrata) che viene poi venduta a km 0. In sintesi, nel proporre prodotti genuini a basso impatto ambientale, lavorati in un contesto agricolo che coinvolge in prima persona le persone svantaggiate, Scelte di campo vuole farsi portatore di un modello di sviluppo economico solidale e sostenibile.

Quanti ragazzi lavorano attualmente nelle serre di Scelte di campo? Parlaci un po’ di loro, di quel che fanno e di come questo progetto li abbia cambiati.

Attualmente sono attivi a vario titolo 8 percorsi di inserimento lavorativo protetto all’interno della cooperativa. Il percorso prevede due livelli di impegno da parte delle persone inserite. Innanzitutto sono integrate nei processi produttivi di produzione e di vendita dei prodotti della cooperativa attraverso la mappatura e la messa in opera delle capacità di ciascuno: l’intento è quello di valorizzare le caratteristiche di ciascuno in armonia con il lavoro del gruppo al fine di favorire sia la progressione personale e professionale di ogni lavoratore che gli obiettivi di business sottesi alla riuscita dell’impresa. Nell’esercizio del lavoro quotidiano, sono favoriti nella progressiva riconquista della propria autonomia e della consapevolezza della propria dignità in quanto artefici diretti del proprio percorso. L’altro livello di impegno e quello di un sempre maggiore coinvolgimento nella vita dell’impresa fino al pianificato ingresso dei lavoratori nella base sociale dell’impresa.

Scelte di campo agricoltura sociale 2

Avete iniziato da pochissimo, ma come è andato il vostro ingresso sull’agguerritissimo mercato ortofrutticolo locale? Che risposte state avendo dagli utenti e dai cittadini?

Abbiamo ricevuto da subito apprezzamenti per la genuinità dei prodotti e per la comodità del servizio di vendita che offriamo. Infatti è semplice: basta scrivere una mail o un SMS con i propri dati ed iscriversi al servizio, una volta a settimana si riceve una mail e poi un sms con l’elenco dei prodotti e i clienti possono procedere con l’ordine (tramite un modulo on line, via mail o SMS) per poi andare a ritirare la frutta e la verdura ordinati nei punti di consegna (sparsi nel territorio del sassarese) ​nel giorno stabilito.​ ​

Attraverso gli strumenti tecnologici, cerchiamo di venire incontro alle esigenze di singoli e famiglie, facilitando tempi e modalità per gli acquisti. Abbiamo attivato anche la possibilità per le aziende di ricevere nella loro sede di lavoro la consegna dei prodotti ortofrutticoli per i propri dipendenti e diverse realtà ​ hanno aderito. Si tratta di un servizio utile soprattutto per le donne che lavorano e che non vogliono rinunciare ai prodotti di buona qualità. Difatti le lavoratrici hanno necessità di forme di conciliazione vita-lavoro e noi, nel nostro piccolo, crediamo molto in questa forma di reciproco sostegno.

I prezzi sono in linea con altri ottimi prodotti del territorio che si trovano in commercio, ma la differenza deriva dal fatto che a produrre la frutta e la verdura è proprio la nostra cooperativa che ha a cuore le persone che sono considerate deboli da una società dei consumi. A chi sta iniziando a conoscerci proponiamo di compiere una scelta di consumo critico: acquistare i nostri prodotti di qualità significa far crescere una realtà sociale importante.

Quali sono i vostri progetti per il futuro?

Di certo continueremo a lavorare per una produzione che sia legata alla qualità e che renda sostenibile l’impresa. Vogliamo che Scelte di Campo porti avanti i valori dell’inclusione sociale e dell’economia solidale, anche per questo scegliamo con cura i nostri partner tecnologici e finanziari. In cantiere c’è il progetto di moltiplicare i punti di distribuzione, in maniera tale da venire incontro alle esigenze dei nostri clienti, in particolare a chi è legato alle strette tempistiche lavorative e deve conciliarl​e con le esigenze della famiglia. Inoltre, stiamo allestendo il sito di Scelte di Campo che a breve potrà essere fruibile e fornire in tempo reale tutte le novità dalle serre e dal campo. Tutti noi della cooperativa di Scelte di Campo continueremo a portare avanti una concreta filosofia che ci contraddistingue: aver cura della terra come delle donne e degli uomini che la lavorano.

TuVali

+ di 100 corsi online su Salute e Benessere, a partire da 5€ su TuVali.it

Gewiss

Joinon: le nuove colonnine di ricarica smart che si gestiscono via app

Roma Motodays
Seguici su Instagram
seguici su Facebook