Ceretta allo zucchero: come farla in casa

b2ap3_thumbnail_63749.jpg

Finalmente è arrivata l'estate e insieme al sole, ai vestiti corti e leggeri e ai bagni in piscina, torna puntuale la battaglia ai peli superflui.

Tra i tanti metodi più o meno naturali che abbiamo per depilarci, ce n'è uno ecologico, economico e semplice, da preparare in casa: la ceretta allo zucchero, o sugaring. L'avete già provata?

Si trovano molte ricette in rete; io utilizzo questa versione:

200 g di zucchero

50 g di succo di limone

50 g di acqua

Mescolate tutti gli ingredienti in un pentolino, mettete sul fuoco e fate cuocere per circa 20-25 minuti. La ceretta deve diventare di un colore ambrato simile al miele ed è più semplice capire quando è pronta se si utilizza zucchero bianco; attenzione a non bruciarla, altrimenti poi non strapperà.

Una volta cotta, togliete dal fuoco, travasate la cera in un barattolo di vetro e lasciatela raffreddare prima di utilizzarla (fate attenzione a non scottarvi). Dovrete ottenere una pasta malleabile che applicherete sulla pelle senza utilizzare strisce: questa ceretta infatti si stende sulla pelle con le mani o con un bastoncino e si strappa nel senso di crescita del pelo (o contropelo se i vostri peli sono particolarmente resistenti). I residui di cera si risciacquano facilmente con acqua calda e la pelle resterà liscia e morbida. Quando avrete terminato di depilarvi, potrete conservare la cera nel barattolo ben chiuso e riscaldarla a bagnomaria la volta successiva.

Può darsi che la cera non vi riesca al primo tentativo: non mollate e riprovate, perché ne vale la pena.

Se proprio non riuscite ad ottenere la consistenza giusta nemmeno dopo varie prove, potete acquistarla già pronta, da applicare con strisce riutilizzabili; chiaramente il prezzo sarà più elevato, ma il prodotto è ugualmente naturale e ecologico e vi garantisco che è efficace allo stesso modo.

Con questo tipo di ceretta difficilmente vedrete comparire fastidiosi peli incarniti o sottopelle ma se dovesse succedere, la volta successiva procedete con uno scrub a base di zucchero e limone o zucchero e olio qualche ora prima di depilarvi: bastano due cucchiai di zucchero (bianco o di canna) mescolati a uno o due cucchiai di olio di oliva o girasole oppure al succo di mezzo limone.

Voi avete mai preparato la sugaring? Vi siete trovate bene? Quale ricetta usate?

germinal bio

Germinal Bio

Germinal Bio contribuisce a rigenerare i boschi veneti colpiti dalla tromba d'aria

hcs320

Eivavie

Come depurare l'acqua del rubinetto con i filtri in ceramica

Le farine di grano 00, 0, 1, 2 e integrale: faccia...
10 attività da fare in giardino con i bambini
 

Commenti 30

Ospite - Adriana il 28 06 2013
Ma come si strappa ???

Ciao !
Ho trovato molte ricette e ho provato a fare questa cera... Ma mi sorge un dubbio: come la strappo? Forse mi è venuta ben appiccicaticcia ma troppo liquida, non saprei. Sta di fatto che dopo che la spalmo mi è impossibile prenderla e tirarla (non solidifica per niente) e non strappa nemmeno un pelo nemmeno usando le strisce !
Dove ho sbagliato ?
Grazie mille e complimenti per l'articolo !!
Adriana

0
Ciao ! Ho trovato molte ricette e ho provato a fare questa cera... Ma mi sorge un dubbio: come la strappo? Forse mi è venuta ben appiccicaticcia ma troppo liquida, non saprei. Sta di fatto che dopo che la spalmo mi è impossibile prenderla e tirarla (non solidifica per niente) e non strappa nemmeno un pelo nemmeno usando le strisce ! Dove ho sbagliato ? Grazie mille e complimenti per l'articolo !! Adriana
Spazi Verdi 01 il 09 07 2013

Se le dosi sono giuste ma non strappa, forse hai sbagliato il tempo di cottura. Purtroppo non riesce al primo tentativo, bisogna provare e riprovare per prenderci la mano (tranne qualche fortunato caso che è riuscito al primo colpo!)

0
Se le dosi sono giuste ma non strappa, forse hai sbagliato il tempo di cottura. Purtroppo non riesce al primo tentativo, bisogna provare e riprovare per prenderci la mano (tranne qualche fortunato caso che è riuscito al primo colpo!)
Ospite - Adriana il 09 07 2013

Grazie! Ma secondo te l'ho quindi cotta troppo o troppo poco?

0
Grazie! Ma secondo te l'ho quindi cotta troppo o troppo poco?
Spazi Verdi 01 il 10 07 2013

Secondo me poco. Prova a rimetterla sul fuoco (se non l'hai buttata)

0
Secondo me poco. Prova a rimetterla sul fuoco (se non l'hai buttata)
Ospite - LadyAydaL il 19 08 2013
LadyAydaL

Io la faccio sempre ed è straordinaria! Non fa male, o almeno non come quella tradizionale, non escono peli sottopelle perché lo strappo avviene in direzione del pelo. Niente capillari rotti perchè non si usa "a caldo", niente spazzatura inutile perchè non servono strisce di carta. Le mie dosi sono 452g. di zucchero, 45ml succo di limone, 45ml acqua. Il composto è pronto quando il colore raggiunge la tonalità del miele (io faccio la prova su un piattino dove al centro metto una gocciolina di miele! ) Dopo lascio raffreddare e quando è tiepido lo lavoro con le mani fino ad ottenerne una pallina malleabile e appiccicosa. Lo conservo in un contenitore di vetro o plastica resistente e quando voglio riutilizzarla bastano pochi secondi nel microonde, il tempo che si ammorbidisce nuovamente e via...alla ceretta!!! Quando fa molto ,come in questi giorni, consiglio di fare la ceretta la sera quando rinfresca un po' altrimenti le mani troppo calde ed il sudore vi faranno impiastricciare tutto!

0
Io la faccio sempre ed è straordinaria! Non fa male, o almeno non come quella tradizionale, non escono peli sottopelle perché lo strappo avviene in direzione del pelo. Niente capillari rotti perchè non si usa "a caldo", niente spazzatura inutile perchè non servono strisce di carta. Le mie dosi sono 452g. di zucchero, 45ml succo di limone, 45ml acqua. Il composto è pronto quando il colore raggiunge la tonalità del miele (io faccio la prova su un piattino dove al centro metto una gocciolina di miele! ;) ) Dopo lascio raffreddare e quando è tiepido lo lavoro con le mani fino ad ottenerne una pallina malleabile e appiccicosa. Lo conservo in un contenitore di vetro o plastica resistente e quando voglio riutilizzarla bastano pochi secondi nel microonde, il tempo che si ammorbidisce nuovamente e via...alla ceretta!!! :) Quando fa molto ,come in questi giorni, consiglio di fare la ceretta la sera quando rinfresca un po' altrimenti le mani troppo calde ed il sudore vi faranno impiastricciare tutto! :D
Ospite - ester il 24 08 2013

Ho provato tante volte ma non riesco mai ad ottenere la consistenza giusta...anche ieri sembrava fosse riuscita ma dopo qualche strappo diventa un impiastro appicicaticcio difficile da gestire sapreste dirmi il perché?forse devo tenerla ancora qualche minuto sul fuoco? Grazie

0
Ho provato tante volte ma non riesco mai ad ottenere la consistenza giusta...anche ieri sembrava fosse riuscita ma dopo qualche strappo diventa un impiastro appicicaticcio difficile da gestire sapreste dirmi il perché?forse devo tenerla ancora qualche minuto sul fuoco? Grazie
Ospite - LadyAydaL il 26 08 2013

il momento giusto per toglierla dal fuoco è quando raggiunge la tonalità del miele! Se posso darti un consiglio è di non utilizzarla subito dopo averla preparata. Fai così: dopo che l'hai tolta dal fuoco travasa il composto in un recipiente, meglio se di vetro. Lascialo raffreddare e poi metti un coperchio al recipiente. Il giorno dopo la troverai sicuramente più dura tanto da non poterla prelevare con le mani. Ma non temere, bastano pochi secondi nel microonde a potenza medio alta, e vedrai che riuscirai a prelevare la quantita giusta per ottenere una pallina. Lavorala tra le mani per qualche minuto come se lavorassi della cera pongo: sarà perfetta! P.s. se proprio vedi che dopo che l'hai lavorata rimane poco appiccicosa e un po' duretta, inumidisciti un dito sotto il getto dell'acqua e continua a lavorare...

0
il momento giusto per toglierla dal fuoco è quando raggiunge la tonalità del miele! Se posso darti un consiglio è di non utilizzarla subito dopo averla preparata. Fai così: dopo che l'hai tolta dal fuoco travasa il composto in un recipiente, meglio se di vetro. Lascialo raffreddare e poi metti un coperchio al recipiente. Il giorno dopo la troverai sicuramente più dura tanto da non poterla prelevare con le mani. Ma non temere, bastano pochi secondi nel microonde a potenza medio alta, e vedrai che riuscirai a prelevare la quantita giusta per ottenere una pallina. Lavorala tra le mani per qualche minuto come se lavorassi della cera pongo: sarà perfetta! P.s. se proprio vedi che dopo che l'hai lavorata rimane poco appiccicosa e un po' duretta, inumidisciti un dito sotto il getto dell'acqua e continua a lavorare...
Ospite - Sara il 19 08 2013
provata!

L'ho fatta una volta e l'avevo usata con le strisce..risultato ottimo, ma dopo un po' mi è uscita un'irritazione sulle gambe...mi prudevano un sacco! secondo me è stato il limone...è possibile farla senza o con cosa si potrebbe sostituire??grazie mille!

0
L'ho fatta una volta e l'avevo usata con le strisce..risultato ottimo, ma dopo un po' mi è uscita un'irritazione sulle gambe...mi prudevano un sacco! secondo me è stato il limone...è possibile farla senza o con cosa si potrebbe sostituire??grazie mille!
Ospite - Marika il 28 01 2014
la ceretta è color ambra scuro. .

Dici che si è bruciata? Non la posso usare?

0
Dici che si è bruciata? Non la posso usare?
Ospite - Marika il 28 01 2014

La cera è color ambra scuro

0
La cera è color ambra scuro
Già registrato? Login qui
Ospite
Lunedì, 20 Maggio 2019
corsi pagamento
seguici su facebook